Home » Verizon punta al fantaesport con World Champion Fantasy

Verizon punta al fantaesport con World Champion Fantasy

Verizon crede nel fantaesport e avvia un'importante collaborazione

di Lorenzo Ardeni
Verizon World Champion Fantasy

3 min. di lettura

Il fantaesport, per chi non lo sapesse, è un concetto in cui gli utenti possono creare delle squadre virtuali composte da veri giocatori professionisti. Si ottengono punti basati sulle statistiche e sulle performance reali di quegli stessi giocatori, calcolati sulla base di tornei. Infine, si compete con il team virtuale contro utenti che hanno fatto lo stesso. Verizon, una delle più importanti compagnie di telecomunicazioni al mondo, ha deciso di puntare su questo settore.

L’industria del fantasport valeva ben 21.3 miliardi di dollari nel 2021 e continua a crescere anno dopo anno. Le leghe professionali come l’NFL, MLB ed NBA ottengono investimenti sempre più importanti, ma a non godere della stessa crescita sono invece i fantasports.

World Champion Fantasy e Verizon hanno quindi deciso di stringere una collaborazione per fare qualcosa che nessuno ha fatto finora. Mike Vela, CEO di World Champion Fantasy, ha rivelato che:

“Stiamo sviluppando un prodotto per il fantasy completamente nuovo, e cambierà il modo in cui il fantasy viene utilizzato e visto. Stiamo unendo allo stesso momento vera tecnologia da videogiochi, video feed live e dati in tempo reale per creare una nuova esperienza fantasy. Nessuno ha fatto questo.”

Nello specifico, l’applicazione per dispositivi mobile di World Champion Fantasy, PlayerX, possiede già un portale interamente dedicato al fantaesport, seppur ancora in beta. I titoli attualmente presenti sono Valorant, Counter-Strike: Global Offensive, League of Legends e Call of Duty, ma tramite l’app è possibile anche trovare informazioni su leghe ed eventi esport individuali, così come monitorare live feed esclusivi e le statistiche di giocatori e squadre.

In tutto ciò, Verizon avrà un ruolo estremamente importante, dato che possiede una delle infrastrutture 5G più grandi al mondo con oltre 142 milioni di abbonati. Non è neanche nuova al settore dell’esport e del gaming in generale, e in passato ha avuto modo di collaborare con alcuni grandi brand e organizzazioni come il FaZe Clan, Team Liquid, Riot Games e molti altri. Mike Caralis, VP dei mercati business [da “business markets”], si è espresso in merito alla collaborazione:

“Ciò che rende questa partnership davvero unica è che la nostra tecnologia è integrata nella piattaforma stessa. Gli utenti finali possono consumare il risultato dell’utilizzo della banda ultra-larga 5G, l’enorme capacità, la minore latenza e la sicurezza ereditate nella rete per fornire davvero la migliore esperienza ai fan degli esport che vogliono competere anche usando il fantaesport. Si combinerà quell’esperienza e consentirà ai fan di partecipare in fantasy nelle arene, a casa, in viaggio, in enormi quantità di dati e analisi video in tempo reale che richiedono tempo reale”. 

Mike Vela di World Champion Fantasy ha invece affermato che:

“Non sarà possibile senza avere Verizon come partner che fa tutte le cose che stanno facendo con il 5G e con l’edge computing e la sicurezza informatica. Ci stiamo davvero integrando nel loro stack tecnologico. Stiamo cambiando il modo in cui le persone interagiscono con gli sport fantasy e stiamo portando al mondo una versione non-gambling e family-friendly degli sport fantasy degli eSport”.

Quella tra Verizon e World Champion Fantasy non è però che una delle importanti collaborazioni avviate in questi ultimi mesi. Di fatti, abbiamo anche saputo che Challengermode ha avuto modo di avviare una partnership con PUBG Mobile, dando vita a un fondo interamente dedicato all’esport.

Immagini di World Champion Fantasy.