Home » Red Bull Campus Clutch: i Mixer vincono e volano in Brasile

Red Bull Campus Clutch: i Mixer vincono e volano in Brasile

Red Bull Campus Clutch: Mixers sono i campioni italiani

di Lorenzo Ardeni
Red Bull Campus Clutch

2 min. di lettura

Durante la serata di ieri, 10 novembre 2022, si è tenuta nei VGP e-Studios di Milano la finale del Red Bull Campus Clutch, il più importante evento esport universitario a livello nazionale. A vincere il torneo e aggiudicarsi il titolo di campioni italiani sono stati i Mixers, che avranno modo di volare a San Paolo, in Brasile, per gareggiare nelle Global Final che si terrà tra il 13 e 16 dicembre 2022.

Si tratta di una vittoria molto importante, che darà ai Mixers la possibilità di guadagnare, qualora dovessero vincere anche il titolo mondiale, la possibilità di prendere parte al Valorant Champions Tour 2023. Ad essere interessante è anche il montepremi della finale mondiale, che ammonta alla cifra di 20 mila euro.

Tuttavia, il percorso per raggiungere la vittoria durante i Red Bull Campus Clutch non è stato affatto semplice. Il team ha dovuto sconfiggere sia i Playboys della Yotoru University così come gli Immo 4.

Red Bull Campus Clutch: i partner dell’evento

Tra i partner della Red Bull Campus Clutch 2022 ci sono stati ben quattro produttori di hardware: SteelSeries, Intel NUC, Backforce e AGON by AOC. Queste compagnie si sono occupate di fornire la strumentazione necessaria per l’esecuzione del torneo. 

SteelSeries, invece, è il brand ufficiale per le periferiche utilizzate durante il Red Bull Campus Clutch, fornendo agli studenti in gara cuffie, tastiere e mouse. Backforce, invece, ha contribuito con le sue sedie, mentre Agon by AOC ha messo a disposizione i suoi migliori monitor da gaming.

Quella di quest’anno è la seconda edizione del Red Bull Campus Clutch che, in soli quattro mesi, ha visto la partecipazione di 300 college e università di tutto il mondo. Un numero così ingente di atenei che hanno avuto modo di contribuire ha totalizzato ben 500 eventi dedicati a Valorant. Ci sono anche nomi importanti tra i caster della finale in Italia: tra questi troviamo Sparker, Slimo0, Wolcat e lo streamer Dario “Moonryde” Ferracci.

Non dimentichiamo neanche che il brand di energy drink ha fatto sapere di recente di aver esteso la sua collaborazione con Gfinity, che sarà partner produttivo per i Red Bull Home Ground.