Home » Challengermode collabora con PUBG Mobile e crea un fondo per l’esport

Challengermode collabora con PUBG Mobile e crea un fondo per l’esport

Challengermode mette a disposizione un fondo per gli organizzatori di tornei minori

di Lorenzo Ardeni
Challengermode

2 min. di lettura

La piattaforma di esport Challengermode ha iniziato una collaborazione con PUBG Mobile al fine di diventare il partner esport ufficiale del titolo e di integrarlo all’interno della loro app. L’obiettivo di quest’ultima iniziativa è quello di dare ai giocatori di PUBG Mobile la possibilità di accedere ai match esport con più facilità attraverso l’applicazione di Challengermode.

Quest’ultima, per chi non lo sapesse, è una piattaforma di esport creata in Svezia che si occupa di creare delle infrastrutture per l’esport. Essa permette agli utenti di prendere  parte a molte competizioni di altrettanti giochi come Counter Strike: Global Offensive, Valorant, League of Legends e altri titoli mobile come, tra gli altri, proprio PUBG Mobile.

Le API di PUBG Mobile a disposizione di Challengermode

PUBG Corp. e Tencent, hanno fornito le API di PUBG Mobile al fine di integrarlo nel migliore dei modi con la piattaforma di Challengermode e offrire un’esperienza ottimale per i concorrenti nell’ecosistema dell’esport. James Yang, Direttore del team esport, si è espresso in merito alla fornitura delle API: 

“L’integrazione dell’API PUBG Mobile Esports in Challengermode crea un’esperienza davvero fluida per i giocatori competitivi di qualsiasi livello di abilità. Creare e partecipare ai tornei PUBG Mobile su Challengermode sarà molto più facile con l’integrazione e aprirà strade per i giocatori per partecipare facilmente a una più ampia selezione di competizioni e tornei”

Ai microfoni di Esport Insider, il CEO e Co-Fondatore della compagnia, Robel Efrem, ha rivelato che vogliono lavorare più a stretto contatto con gli sviluppatori, al fine di creare più coinvolgimento per gli utenti del settore esport.

Secondo il comunicato diffuso da Challengermode, il fondo cerca di aiutare gli organizzatori più minori di tornei in tutto il mondo per far crescere la loro base di utenti e migliorare la qualità degli eventi. Viene anche spiegato che il fondo mira ad aumentare la portata dei “tornei comunitari”, suggerendo che il denaro è prevalentemente per gli organizzatori di tornei più piccoli.

Il sito ufficiale di Challengermode spiega che a partire da oggi, 16 novembre 2022, il fondo sarà distribuito agli organizzatori dei tornei con una comprovata esperienza nel gestire eventi di PUBG Mobile. Come sempre, vi consigliamo di restare connessi sulle pagine di Esports Industry per non perdere nessun aggiornamento.

Immagini di Challengermode.