Home » FaZe Clan in perdita di 12 milioni di MOL

FaZe Clan in perdita di 12 milioni di MOL

I risultati del report trimestrale

di Davide E. Nappi
FaZe Clan

2 min. di lettura

La società americana di esports e lifestyle FaZe Clan ha pubblicato il report sui guadagni del terzo trimestre, dopo la chiusura del mercato di ieri.

Nonostante si legga nel resoconto di un aumento delle vendite del 12% e un aumento dell’utile lordo dell’8,2% fino a 3,5 milioni di dollari rispetto al terzo trimestre dello scorso anno, il Team ha registrato una perdita di 12 milioni di dollari in termini di Margine operativo lordo (MOL).
Il Margine Operativo Lordo indica il reddito dell’azienda dato dalla sola gestione operativa, prima di calcolare gli interessi passivi e attivi, sottrarre le imposte e dedurre gli ammortamenti

FaZe ha attribuito la perdita quindi all’assunzione di dipendenti e alle spese pubbliche legate all’azienda.
I maggiori flussi in entrata sono giustificati da un aumento delle attivazioni avviate: in questo trimestre, FaZe ha avviato una partnership con il provider di servizi internet Xfinity e  con la società di metaverso The Sandbox. Ha inoltre rinnovato il suo accordo di partnership con McDonald’s. Anche le spese operative, di conseguenza, sono aumentate sino ad ammontare a 18,4 milioni di dollari. Si comprende se si tiene conto che la società ha assunto il suo dodicesimo team di esports, per Apex Legends.

Il giorno prima di comunicare i risultati del terzo trimestre, l’organizzazione ha annunciato di essersi separata dal Chief Strategy Officer Kai Henry. L’ex produttore musicale ha lavorato per FaZe per due anni, creando relazioni esterne con i partner e gestendo le collaborazioni esistenti. In un modulo 8-K è stato dichiarato che la rottura è stato volontaria, così come quella di altri due dirigenti del marketing hanno lasciato l’azienda tra luglio e ottobre. Non sono state fornite ulteriori informazioni sulla vicenda.

Prima grande organizzazione di esports quotata in borsa, dopo la riunione con la propria SPAC a luglio ha visto oscillare fortemente le quotazioni delle proprie azioni fino a che hanno iniziato a stabilizzarsi all’inizio di ottobre. Le fluttuazioni e l’eventuale calo del prezzo delle azioni sono, va detto, fenomeni relativamente comuni per le SPAC dopo la quotazione. Il prezzo corrente nel post-market trading è di 2,74 dollari per azione, poco più di un quarto del prezzo di quotazione della società nell’estate di quest’anno.

Lee Trink, amministratore delegato di FaZe Clan, ha commentato:

Diventare una società pubblica è stato l’evento catalitico che ci aspettavamo e anche di più, e ha dato impulso a potenziali partner e a nuove opportunità di business. Ci riteniamo attori di primo piano nel favorire l’ascesa di una nuova generazione di creators in un mondo dell’intrattenimento in cui la generazione Z sta assumendo un’influenza economica e culturale primaria.

Potrebbe interessarti anche il nostri articolo Esports: non più un trend ma una conferma con un giro di affari che sfiora i 50 milioni