Home » I Saigon Buffalo cercano proprietario

I Saigon Buffalo cercano proprietario

L'annuncio su Twitter

di Davide E. Nappi
saigon buffalo

2 min. di lettura

Il Team Esports vietnamita Saigon Buffalo è alla ricerca di un nuovo proprietario per i mondiali 2022 di League of Legends. Lo ha annunciato in un tweet, in cui invita chiunque sia interessato anche solo ad investire a contattarli tramite il loro indirizzo e-mail.

L’organizzazione ha avuto un ottimo rendimento in questi anni, costante sin dalla sua nascita nel 2016, che la ha portata a diventare una delle più importanti realtà esports nel panorama di League of Legends in Vietnam e nel mondo. La squadra, che alla nascita portava il nome di “Young Generation”, compete nella VCS, la massima competizione di League of Legends in Vietnam. Ha cambiato nome tre volte prima di assestarsi su quello attuale.

Il team, dopo aver vinto due split delle VCS nel 2018 e nel 2019, oltre ad aver partecipato ai Campionati mondiali di League of Legends nel 2017, 2018 e 2022 e al Mid-Season Invitational del 2019 e del 2022, non è riuscita a qualificarsi per l’evento principale dei mondiali 2022, piazzandosi al 19° posto nelle qualificazioni per opera di una brutta sconfitta subita dai MAD Lions.

Importanti personalità del settore (e non solo) sono state incuriosite dall’annuncio Twitter. L’amministratore delegato di NRG Asia, per esempio, TK Nguyen, ha commentato il post chiedendo se fosse possibile investire in due Team contemporaneamente, e anche Jeff Zirlin, co-fondatore di Axie Infinity, che ha chiesto semplicemente “How much?”. Qualcuno ha addirittura consigliato nei commenti di indagare in merito a un potenziale interesse  dello YouTuber Mr. Beast . L’organizzazione ha replicato che lo avrebbe fatto, anche se il tono del commento sembra avere un sapore ironico, ma mai dire mai.

Rimane improbabile, a ogni modo, che la squadra più giovane dei Mondiali 2022 resti senza proprietario ancora a lungo.

Scopri com’è  andata a finire qui!