Home » LDN UTD acquisita dalla società Web3 Ludus Gaming

LDN UTD acquisita dalla società Web3 Ludus Gaming

In comune l'attenzione alle cause sociali

di Davide E. Nappi
LDN UTD

2 min. di lettura

L’organizzazione britannica di esports LDN UTD è stata acquisita dalla società di venture capital e Web3 Ludus Gaming.
Come parte dell’acquisizione, LDN UTD entrerà a far parte del gruppo di Ludus Gaming e lavorerà insieme ad altre società della multinazionale. Oliver Weingarten, fondatore di LDN UTD, diventerà presidente della nuova impresa, invece Daniel Gee di Ludus Gaming ricoprirà il ruolo di amministratore delegato. Inoltre, James Sheehan del gruppo finanziario di sport e media SM22 entrerà a far parte del consiglio di amministrazione della società come direttore non esecutivo.

Per Ludus Gaming, la società esport sarà un veicolo di investimento in sport e giochi digitali che si concentrerà su giochi play-to-earn (P2E). La società non ha reso noti i dettagli finanziari dell’acquisizione, ma ha rivelato che Ludus è diventata azionista di maggioranza dell’organizzazione.

Da quanto le due società hanno lasciato intendere, tutte le iniziative in corso in LND UTD proseguiranno. In più, si esploreranno ulteriori possibilità di sponsorizzazione, soluzioni di affiliazione, ospitalità ed eventi per collegare LDN UTD con altre aziende del gruppo Ludus Gaming.

LDN UTD è forse più nota per il suo forte investimento in attività a favore della comunità e per il sostegno a cause sociali, in particolare nel Regno Unito. Ha organizzato campagne contro il razzismo, valorizzare la diversità, combattere la criminalità e sostenere il benessere psicofisico di giocatori e tifosi. L’organizzazione ha anche una propria iniziativa educativa, chiamata UTD EDN, che aiuta i giovani talenti a muovere i primi passi nel mondo degli esports. All’inizio di quest’anno ha lasciato la scena di League of Legends e non ha ancora annunciato un nuovo roster per VALORANT, il che significa che LDN UTD non ha attualmente alcun roster di esports attivo. Nulla di sorprendente se si tiene conto della dichiarazione di BLIX.gg che agosto aveva spiegato che l’organizzazione stava cambiando strategia per concentrarsi maggiormente sull’hosting di eventi e sull’organizzazione di tornei.

Daniel Gee, il nuovo CEO di LDN UTD, ha commentato:

Ludus Gaming è stata creata per supportare l’inclusività nel gioco e l’etica di LDN UTD si adatta perfettamente al nostro scopo. Abbiamo valutato molte acquisizioni, tra cui altre organizzazioni di esports, ma lavorando a fianco di Olly e del team di LDN UTD abbiamo capito che questa sarebbe stata la soluzione perfetta per il nostro team, sfruttando le nostre competenze nella costruzione di partnership commerciali a lungo termine e la nostra esperienza di crescita dei brand.