Home » Circuito femminile CS:GO, 400.000 dollari di montepremi complessivo

Circuito femminile CS:GO, 400.000 dollari di montepremi complessivo

Oltre 375.000 dollari distribuiti finora in premi in denaro

di Davide E. Nappi
Circuito femminile CS:GO

2 min. di lettura

ESL FACEIT Group, la holding dietro ESL e FACEIT, ha pubblicato il proprio programma per la stagione 2023 riguardo al circuito femminile di CS:GO ESL Impact. L’anno prossimo si terranno due distinte stagioni di gioco, con eventi LAN dal vivo a Katowice, Dallas e Hannover e premi cumulativi di almeno 400.000 dollari.

Organizzata da ESL Gaming, la ESL Impact League è un circuito di CS:GO interamente al femminile, giunto alla sua seconda stagione. Le finali si svolgeranno al Dreamhack Winter dal 25 al 27 novembre.
Oltre 370.000 dollari sono stati distribuiti finora in premi in denaro dall’inizio di ESL Impact, attraverso le stagioni della Lega, le Cash Cup e gli eventi singoli, destinati a raddoppiare il prossimo anno.

La roadmap del circuito di ESL per il 2023 inizia con un evento per decretare i migliori team di Europa, Nord America e Sud America. I due team migliori si affronteranno durante l‘IEM Katowice del prossimo anno a febbraio. La Stagione 3 di ESL Impact League si svolgerà poi da marzo ad aprile, con i primi otto classificati delle stesse tre regioni che si contenderanno due posti ciascuno alle Grand Finals. L’appuntamento sarà a Dallas, negli Stati Uniti, dal 2 al 4 giugno, per vincere un montepremi di 150.000 dollari. La quarta stagione della Impact League si svolgerà da settembre a ottobre con lo stesso formato, e le due squadre migliori di ogni regione si recheranno ad Hannover, in Germania, dal 15 al 17 dicembre, per un altro Grand Final da 150.000 dollari.

Oltre alle due stagioni del campionato, ESL ha dichiarato che le Cash Cup torneranno nel 2023 con un montepremi totale di 100.000 dollari. Ulteriori dettagli sulle coppe saranno resi noti prossimamente.

L’ambiziosa tabella di marcia di ESL Impact per il 2023 arriva subito dopo la conclusione di VCT Game Changers, la lega femminile di VALORANT, che ha visto oltre 230.000 spettatori nel picco ed è diventato il secondo torneo di esports femminile più visto di tutti i tempi, secondo i dati di Esports Charts.

Le principali organizzazioni di esports stanno quindi ingaggiando roster femminili, vedendo crescere l’interesse e gli investimenti su più titoli. Oltre a VALORANT e CS:GO, di recente ha preso il via la quinta stagione del campionato femminile di Carball di Rocket League.

Charlie Sirc, Product Manager di Game Ecosystems – CS:GO presso ESL FACEIT Group ha commentato:

È sorprendente vedere come l’implementazione di una giusta infrastruttura abbia già aiutato innumerevoli donne a concentrarsi su ciò che amano e a portare le loro abilità a un livello superiore. Da singole donne che hanno migliorato significativamente il loro gameplay ad alcune grandi organizzazioni di esports che hanno investito in un roster interamente femminile – il 2022 ha già visto più storie di successo di quanto avremmo potuto immaginare. E non vediamo l’ora di uniformare ulteriormente il circuito nel 2023.

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo sui Premier Fall Finals di BLAST con Netflix, Magnum e Doritos