Home » Michael Choi è il nuovo CPO di Cloud9

Michael Choi è il nuovo CPO di Cloud9

Scelto l'ex CEO di FlyQuest

di Davide E. Nappi
Michael Choi

2 min. di lettura

L’organizzazione americana di esports Cloud9 ha nominato l’ex CEO di FlyQuesst Michael Choi nuovo Chief Product Officer.

Choi entra a far parte di Cloud9 dopo un periodo di tre anni presso FlyQuest, di cui è diventato CEO tra giugno e dicembre 2022. In Cloud9 sarà responsabile delle product vision and strategy. Un percorso simile a quello effettuato dalla collega Tricia Sugita, che si è unita all’organizzazione nel giugno 2022 come Chief Marketing Officer dopo aver lasciato il suo ruolo di CEO di FlyQuest.

FlyQuest dal canto suo, dopo l’annuncio della partenza di Michael Choi, a dicembre ha annunciato Brian Anderson, ex Beastcoast, come nuovo CEO.

Oltre alla recente espansione in termini di personale, Cloud9 si è avventurata nei settori delle criptovalute e della blockchain. Si è assicurata un accordo con il casinò di criptovalute BC.GAME e una partnership con i titoli blockchain Guild of Guardians e Axie Infinity: Origins. Come la maggior parte dei giochi blockchain, Axie Infinity utilizza un modello play-to-earn (P2E) in cui gli utenti possono guadagnare denaro giocando. La partnership dell’organizzazione con Axie Infinity è legata al programma di membership Stratus.

In controtendenza a questo impeto di espansione, l’organizzazione ha recentemente tagliato i fondi al suo roster VALORANT tutto al femminile, decretandone essenzialmente lo scioglimento. L’azienda gestisce comunque tanti roster in numerosi titoli, tra cui CS:GO, League of Legends e Overwatch, ed è proprietaria del franchise London Spitfire.

Jack Etienne, CEO e co-fondatore di Cloud9, ha detto della nuova assunzione:

Michael è un leader di grande esperienza con una profonda conoscenza degli esports e del panorama dello sviluppo dei prodotti. Siamo entusiasti di dargli il benvenuto nel team di Cloud9 e attendiamo con ansia i contributi e le soluzioni innovative che porterà ai nostri prodotti e ai nostri fan.

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo XSET: Rob Martin lascia