Home » Luckbox prevede redditività già nel 2023

Luckbox prevede redditività già nel 2023

Tre milioni di dollari nel quarto trimestre

di Davide E. Nappi
Luckbox

2 min. di lettura

Thomas Rosander, amministratore delegato della piattaforma di scommesse esportive Luckbox, ha dichiarato che l’azienda è sulla buona strada per diventare redditizia già nel 2023, in luce della forte crescita dello scorso anno.

La chiusura positiva del 2022, che si è conclusa con l’acquisto di una piattaforma di iGaming ancora da denominare, è arrivata come un annuncio gradito per gli azionisti di Luckbox.

In un annuncio agli shareholders, Rosander ha dichiarato che il passaggio della società alla fase di acquisizione dei giocatori ad ottobre ha aiutato Luckbox a passare da una virtuale posizione di “standing start” nel terzo trimestre del 2022 a registrare 3 milioni di dollari di scommesse alla fine del quarto trimestre.

Per quanto riguarda i KPI (Key Performance Indicators) per il 2022, Luckbox ha rivelato che le entrate mensili sono cresciute del 120% e i depositi totali dei giocatori sono aumentati del 420% da agosto. Vista la crescita del quarto trimestre, il team di Rosander prevede che la società sia sulla giusta strada per raggiungere la redditività entro la fine del secondo trimestre del 2023.

Luckbox cercherà inoltre di creare un nuovo verticale B2B che integri i prodotti di game e betting operator. Per conseguire questo asset, la compagnia utilizzerà la propria personale tecnologia per le scommesse.

Nel comunicato, Roseander ha commentato:

“Crediamo che il 2023 sarà un anno in cui ci espanderemo ulteriormente e avremo un impatto sul nostro settore (che già è, ndr.) in crescita. Da un punto di vista finanziario, stiamo già generando circa il 25% dell’Handle globale di scommesse di cui abbiamo bisogno per essere in pareggio; questo, in relazione al fatto che abbiamo attivato solo il 20% dei nostri canali di acquisizione dei giocatori, ci dà un alto grado di fiducia sul fatto che siamo sulla giusta traiettoria per raggiungere la redditività entro la fine del secondo trimestre del 2023”.

In concomitanza con i suoi piani di crescita, Luckbox ha cercato di espandere la sua presenza in Sud America lo scorso anno. In particolare, la partnership con l’organizzazione di esports peruviana Thunder Awaken per The International 11 è stata fondamentale.

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo Enthusiast Gaming: perdita netta di oltre 23 milioni di dollari