Home » Gravity Media: partnership Riot Games

Gravity Media: partnership Riot Games

Migliorie previste per il Remote Broadcast Center di Dublino

di Davide E. Nappi
Gravity Media

2 min. di lettura

Gravity Media, production and media services provider, ha annunciato una partnership con la società di sviluppo di videogiochi Riot Games, concernente il suo Remote Broadcast Center (RBC) di Dublino, in Irlanda. Nello specifico Gravity fornirà il proprio Managed Service per migliorare l’offerta tecnica dell’ RBC di Riot per le trasmissioni live di esports.

Le due aziende lavoreranno insieme per assumere profili tecnici e operativi per la struttura. Inoltre, Gravity Media aiuterà attivamente nelle fasi operative di remote production e nell’installazione e nell’integrazione di strutture permanenti per lo studio e per i flussi di produzione.

La costruzione della struttura di Dublino di Riot Games fa parte della più ampia iniziativa di broadcast globale della società, il Progetto Stryker. L’edificio sarà una delle tre strutture di remote broadcast, insieme ad una a Seattle attualmente in costruzione e ad una in Asia che dovrebbe essere costruita entro l’anno prossimo.

Il progetto mira a rafforzare ulteriormente le capacità di trasmissione di Riot Games, e a sviluppare la capacità di produrre eventi esports 24 ore su 24, 7 giorni su 7, sfruttando i fusi orari di ciascuna località.

Oltre a Gravity Media, l’anno scorso Riot ha collaborato anche con AWS per il progetto.

Non è la prima volta che Gravity Media si mette in affari con un’importante entità del mondo esports. L’anno scorso, la società si è assicurata una partnership con l’organizzatore di tornei ESL Gaming e con BLAST per la ePremier League.

Tra gli altri clienti di Gravity Media si annoverano anche società del calibro di The Football Association (FA), ITV, International Tennis Federation e Cricket Australia.

Eamonn Dowdall, direttore esecutivo di Gravity Media, ha commentato:

Non potremmo essere più orgogliosi di iniziare il 2023 condividendo l’entusiasmante notizia della nostra partnership con Riot Games. Questa opportunità ci permette di sfruttare e mettere in mostra le nostre credenziali a livello globale negli esports e i nostri talenti mondiali nel broadcasting, lavorando a stretto contatto con Riot Games presso la loro sede europea, e ci permette di servire Riot Games a livello globale nella realizzazione dei progetti più coinvolgenti e immersivi mai creati.

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo  League of Legends: modifiche al formato dei Mondiali e del Mid-Season