Home » Opera GX è il nuovo main sponsor di Moist Esports

Opera GX è il nuovo main sponsor di Moist Esports

Nuova sponsorship per MoistCr1TiKaL

di Davide E. Nappi
Opera GX

2 min. di lettura

L’organizzazione americana di esports Moist Esports ha scelto il browser internet Opera GX come nuovo main sponsor.

Gli utenti del browser potranno utilizzare sfondi esclusivi di Moist Esports e accedere a un calendario speciale degli eventi della squadra attraverso il motore di ricerca. In futuro il marchio Opera GX sarà presente anche sulle maglie e nelle live stream.

Opera GX è il primo browser internet per il gioco al mondo, sviluppato dall’omonima società Opera. Si tratta di una versione incentrata sui videogiochi del normale browser Opera e presenta caratteristiche che si rivolgono al principalmente a videogiocatori e appassionati di esports, come la limitazione dell’uso della rete e della memoria e l’aggiunta delle funzionalità di Twitch e Discord direttamente nel browser.

Moist Esports è un’organizzazione di esports fondata da Charles White Jr, meglio noto come MoistCr1TiKaL. L’organizzazione compete principalmente in Rocket League e Super Smash Bros. White Jr è un popolare streamer e YouTuber che ha anche creato un’azienda di PC da gioco con OTK Media chiamata Starforge Systems nel 2022.

Opera, dopo il lancio del browser GX, ha siglato una partnership con la piattaforma di gioco Challengermode nel 2021. GX ha circa 20 milioni di utenti, soprattutto videogiocatori. La versione normale di Opera è molto più popolare, con oltre 300 milioni di utenti in tutto il mondo, pari a circa il 2,5% di tutti gli utenti di browser web.

Maciej Kocemba, Product Director di Opera GX, ha commentato:

Moist ha scosso lo status quo del gioco fin dal suo arrivo sulla scena, con il suo stile e il suo atteggiamento dirompente. E come Moist, Opera GX è orgogliosa di essere il canale scelto per connettere milioni di giocatori direttamente ai contenuti e alle persone a cui tengono davvero, ed è per questo che abbiamo lavorato a stretto contatto con Charlie negli ultimi anni.

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo Overclockers UK rinnova con EPIC.LAN