Home » Copenhagen Flames e Razer: partnership estesa per altri tre anni

Copenhagen Flames e Razer: partnership estesa per altri tre anni

Prosegue la già duratura collaborazione con Razer

di Lorenzo Ardeni
Copenhagen Flames e Razer

2 min. di lettura

Copenhagen Flames, un’organizzazione esport danese, e la compagnia di periferiche da gaming Razer hanno annunciato  un’estensione della collaborazione attualmente in corso. La partnership durerà quindi altri tre anni fino a metà del 2025. Razer continuerà a fornire periferiche per tutti i team del Copenhagen Flames, mantenendo quindi il suo branding sulle jersey dell’organizzazione. Steffen Thomsen, CEO di Copenhagen Flames, ha commentato l’annuncio: 

“Sono estremamente felice e orgoglioso di annunciare la nostra continua cooperazione e partnership con Razer, il produttore leader mondiale di periferiche da gioco di fascia alta. Questa estensione di tre anni è una testimonianza del grande lavoro che abbiamo fatto insieme, in cui entrambe le parti sono state in grado di crescere e sostenersi a vicenda su larga scala. Razer ha fatto un’enorme differenza per noi ed è stato uno dei grandi motivi per cui abbiamo ottenuto i nostri grandi risultati. Non vedo l’ora di continuare la nostra grande collaborazione e di impostare l’asticella ancora più in alto.”

A rilasciare una dichiarazione nel comunicato stampa ufficiale è però anche l’Esports Manager di Razer, Tobias Brøndum, che ha affermato:

“Dalla nostra fondazione nel 2005, Razer è stato sinonimo di esport e siamo molto orgogliosi di collaborare con alcuni dei più grandi atleti di esport. Avendo lavorato con Copenhagen Flames negli ultimi tre anni, siamo estremamente rincuorati con la loro dedizione e passione per i giochi e la comunità. Il team ha un’illustre storia di successo all’interno della comunità di gioco e Razer è entusiasta di continuare questa partnership con uno dei team di esport più talentuosi al mondo”

La collaborazione tra Razer e i l’organizzazione danese si è rivelata quindi molto più duratura del previsto, anche se pareva molto estesa già quando venne annunciata. Durante il mese di settembre 2019, infatti, giunse la prima conferma ufficiale dell’accordo di tre anni, che rendeva Razer il primo partner non-danese dei Copenhagen Flames. Oltre alla compagnia di gaming, l’organizzazione di esport ha avuto modo di collaborare con Elgiganten, Sport Master, Visma e Omen by HP.

Negli anni, l’organizzazione esport si è costruita un’importante reputazione per esser stata un’organizzazione particolarmente valida nel talent scounting e nel team development, nel campo di Counter Strike: Global Offensive. Precedentemente, infatti, sono anche riusciti a portare due dei loro team, prima considerati poco rilevanti, a un torneo di fascia alta. Oggi, Copenhagen Flames ha anche un team accademico chiamato Ascent, creato per “le prossime generazioni di talenti esport”.

Quella tra l’organizzazione esport e Razer, però, non è altro che una delle tante collaborazioni che stanno ricevendo dei rinnovi – anche duraturi – negli ultimi mesi. Ricordiamo infatti che soltanto ieri vi abbiamo riportato dell’estensione della partnership tra ONE Esports e LCK, che durerà un altro anno.