Home » Overwatch League: I Team cinesi valutano altri Esports

Overwatch League: I Team cinesi valutano altri Esports

Activision Blizzard dice di temporreggiare

di Davide E. Nappi
Overwatch League

2 min. di lettura

L’Overwatch League (OWL) è una delle più grandi leghe in franchise nel mondo degli esports e la Cina ha ben quattro team militanti nella lega,  i Guangzhou Charge del gruppo NengKing, gli Hangzhou Spark di Bilibili, i Chengdu Hunters di Huya e gli Shanghai Dragons di proprietà di NetEase.

Di queste quattro squadre, sicuramente gli Shanghai Dragons di NetEase, vincitori del campionato Overwatch League 2021, sono quelli che hanno risentito di più della separazione da Activision Blizzard.

Gai Alan, il più noto caster della Overwatch Leaue in Cina, ha suggerito che alcune squadre cinesi della OWL potrebbero spostare le proprie operazioni per competere in Corea del Sud , anche perché la maggior parte dei giocatori è di nazionalità coreana.

“Tutte le squadre cinesi sono ancora in attesa e guardando a come si svilupperà la situazione in futuro, è più probabile che non investiranno più in Cina quest’anno finché Activision Blizzard non troverà un distributore cinese alternativo” – Gai Alan

Inevitabilmente, ne consegue che i team cinesi opereranno con budget ridotti quest’anno, almeno finchè Activision Blizzard non farà chiarezza. Questo perché, in un clima così incerto, sarà difficile trovare o anche mantenere attive delle sponsorizzazioni importanti.
Ai giocatori che hanno provato a chiedere a Blizzard China, la divisione regionale dell’azienda ha risposto che è in attesa di informazioni.

Non dovrà sorprendere, perciò, se alcuni player prenderanno in considerazione l’opzione di traslare la propria carriera esportiva su Valorant, in luce anche dell’ottima annata in termini di revenue fatta registrare dal titolo di Riot Games, o su CS:GO.

Alla fine di dicembre, Valorant ha anche ricevuto l’approvazione da parte della National Press and Publication Administration. Dato che Overwatch e Valorant sono entrambi sparatutto tattici in prima persona, è più probabile che giocatori e content creator passino al titolo Riot Games senza troppi problemi. La maggior parte degli streamer di Overwatch e Hearthstone su DouYu, Huya e Bilibili è già passata ad altri titoli esports, come Dota 2, CS:GO e Apex Legends.

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo Activision Blizzard e NetEase: la rottura è compiuta