Home » Nintendo e Generation Esports collaborano per gli esports delle scuole medie

Nintendo e Generation Esports collaborano per gli esports delle scuole medie

Nintendo dà il via a un’importante partnership nel settore degli esport

di Lorenzo Vitale
Nintendo, Generation Esports

2 min. di lettura

Nintendo e Generation Esports, una piattaforma di esport incentrata sul sistema scolastico, hanno annunciato un’importante partnership. Alcuni titoli di punta della line-up Nintendo entreranno a far parte dei giochi competitivi offerti nel programma di Middle School Esports League, come Super Smash Bros. Ultimate, Mario Kart 8 Deluxe e Splatoon 3.

Secondo quanto affermato da Generation Esports, la collaborazione con il publisher giapponese aumenterà le possibilità per gli studenti di imparare e competere in ambienti dedicati a fornire eventi di gioco costruttivi e adatti alle famiglie, al fine di costruire comunità di gioco positive all’interno dell’ambiente scolastico.

Gli studenti del programma avranno così la possibilità di partecipare nella competizione con il lancio del Middle School Esports League Spring Major, che comincerà il 27 febbraio 2023. Mason Mullenioux, CEO di Generation Esports, ha rilasciato un’affermazione all’interno del post sul sito ufficiale:

“Ogni studente merita l’opportunità di partecipare ad attività extrascolastiche che meglio si adattano ai loro interessi – e nulla mostra il nostro impegno nei loro confronti meglio che stabilire il quadro per rendere la scuola più divertente”.

La collaborazione permetterà a Generation Esports di ricevere delle console Nintendo Switch e i software di gioco necessari per portare avanti i programmi previsti, permettendo agli studenti di competere nella MSEL Spring Major, una competizione a partecipazione gratuita. Ad esprimersi in merito alla partnership c’è anche Jon Bukosky, CCO di Generation Esports:

“Le opportunità per creare accesso e sviluppare più percorsi di successo per i giovani delle scuole medie in maturazione sono al centro di questa partnership – e non vediamo l’ora di coltivare la prossima generazione di esport”

Si tratta di una collaborazione molto importante non solo per il fine studentesco, ma anche perché mostra come Nintendo si stia mobilitando maggiormente sul settore degli esport. Prima di questo momento, infatti, la compagnia giapponese non si è mai rivelata particolarmente interessata all’industria, organizzando pochi tornei e talvolta limitando gli organizzatori di alcune competizioni. Come sempre, vi consigliamo di restare connessi su Esports Industry per non perdere nessuna novità.