Home » Beckham lancia Guild Studios

Beckham lancia Guild Studios

Servizi creativi e di marketing per gli esports

di Davide E. Nappi
Stephen Duval Guild Esports

2 min. di lettura

L’organizzazione di esports Guild Esports, di proprietà di David Beckham, ha lanciato una nuova divisione di produzione e servizi creativi: la Guild Studios.

La nuova divisione ha l’obiettivo di offrire servizi creativi e di marketing a brand, agenzie e media properties del mondo esports.

Samsung, uno degli attuali partner di Guild, ha già firmato un accordo anche con Guild Studios, insieme ad almeno un’altra azienda. Questi due contratti da soli hanno generato ricavi a sei cifre.
Guild Studios ha collaborato con Samsung per il lancio del Samsung Galaxy S23, creando un evento “influencer talent-led”, seguito da una giornata “Roll-Up Mobile Esports” per mostrare le capacità di gioco del Galaxy S23.

Secondo il suo ultimo rapporto annuale, la società aveva registrato una perdita di 8,75 milioni di sterline. Al 25 gennaio aveva solo 1,6 milioni di sterline di liquidità. Il revisore indipendente della società aveva dichiarato nel suo rapporto che, senza ulteriori finanziamenti, Guild avrebbe potuto non avere i fondi necessari per continuare le operazioni.

Il ruolo di David Beckham

Beckham, che rimane comproprietario di Guild, non ha ancora riacquistato rappresentanza nel Consiglio di amministrazione dopo che il suo rappresentante e socio in affari David Gardner si è dimesso nel giugno dello scorso anno. Rappresentanza di cui, in base al contratto stipulato con la società, Beckham ha pieno diritto.

L’ ex calciatore inglese aveva pattuito inizialmente un pagamento di 15,25 milioni di sterline in cinque anni, oltre al 15% di tutti i ricavi da merchandising e sponsorizzazioni. L’accordo è stato però recentemente rinegoziato e i pagamenti garantiti di Beckham sono stati ridotti in modo significativo. Beckham prenderà il 20% di tutti i ricavi da merchandising e sponsorizzazione nei prossimi due anni. Ciò consentirà a Guild di risparmiare 7,5 milioni di sterline.

Jasmine Skee, CEO di Guild Esports, ha commentato il lancio di Guild Studios:

“Creare nuovi flussi di entrate e generare valore per gli investitori sono gli obiettivi principali della società per il 2023. Guild Studios ci permette di monetizzare la nostra vasta esperienza interna negli esports, supportando i proprietari di marchi e gli sponsor con campagne innovative, contenuti e pubblicità per una serie di aziende che cercano di aumentare il proprio coinvolgimento”.

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo Guild Esports: profitti in aumento nell’anno fiscale 2022