Home » Challengermode annuncia una partnership con BLAST per i Major di Rainbow Six

Challengermode annuncia una partnership con BLAST per i Major di Rainbow Six

È la nuova piattaforma ufficiale

di Valentina Fontana
Challengermode annuncia una partnership con BLAST per i Major di Rainbow Six

2 min. di lettura

Challengermode, piattaforma per tornei esports, ha stretto una partnership con l’organizer BLAST per i prossimi tornei Major di Rainbow Six Siege.

I prossimi in linea temporale sono il Major di Copenaghen, in Danimarca, previsto per maggio e quello americano a novembre. Challengermode diventerà la piattaforma ufficiale per i due Major, ospiterà la fase di qualificazione e permetterà ai giocatori di tutta Europa, Nord America, Sud America e Asia di competere. Il BLAST Major Copenhagen 2023 vedrà 24 squadre competere live per aggiudicarsi una parte del montepremi di 750.000 dollari.

Il legame tra Challengermode e BLAST è inoltre preesistente. A gennaio le due società avevano già collaborato in occasione degli open e closed qualifier di Europa e Oceania del Paris Major di CS:GO di BLAST.tv. Inoltre, Challengermode è partner del circuito di PUBG Mobile, che ha integrato nella propria piattaforma.

Per BLAST, l’espansione in Rainbow Six, arrivata dopo aver firmato un accordo pluriennale con lo sviluppatore ed editore del gioco Ubisoft nel dicembre 2022, comporterà l’onere di gestire eventi R6 in tutte le regioni del mondo tranne che in Giappone.

Philip Hubner, Chief Business Development Officer di Challengermode, ha parlato della collaborazione e ha detto:

“Dopo aver realizzato con successo le qualificazioni europee e oceaniche per il BLAST.tv Paris Major di CS:GO solo poche settimane fa, siamo onorati e desiderosi di portare la nostra partnership a un nuovo livello e di fornire la nostra piattaforma a un pubblico ancora più ampio di giocatori. Con le qualificazioni che si svolgono in molte regioni e i tornei che hanno slot quasi illimitati per le squadre che cercano di qualificarsi, crediamo che questa sia una vera e propria prova di ciò che la nostra tecnologia è in grado di fare e non potremmo essere più entusiasti”.

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo Astralis annuncia l’uscita da Rainbow Six