Home » PUBG Mobile Partnership Program: svelati i primi partecipanti

PUBG Mobile Partnership Program: svelati i primi partecipanti

La gara vedrà in azione 15 team del sud-est asiatico

di Fabio Ferraro
PUBG Mobile svela i primi partecipanti al PUBG Mobile Partnership Program 

2 min. di lettura

Il programma fa parte del nuovo sistema competitivo di PUBG Mobile, i team migliori saranno promossi al PUBG Mobile Global Championship (PMGC). Il sud-est asiatico sarà la prima regione a testare la nuova competizione del titolo.

La prima edizione inizierà il 22 marzo, le gare si svolgeranno nel corso di tre settimane, mentre le finali sono previste dal 14 al 16 aprile. Ogni squadra riceverà slot garantiti per la PUBG Mobile Pro League (PMPL) e per la PMSL (PUBG Mobile Super League) del sud-est asiatico, oltre ad una serie di vantaggi e opportunità aggiuntive per i partner.

Il programma di collaborazione mira a promuovere l’impegno a lungo termine della squadra nei confronti del campionato, a facilitare una più stretta collaborazione con le organizzazioni e a fornire contenuti accattivanti e divertenti al pubblico. Le prime squadre selezionate faranno parte della Super League per almeno un anno, non sono previste promozioni o retrocessioni. L’azienda ha interesse nel mantenere relazioni a lungo termine con i team partner, ma qualora le prestazioni previste dovessero essere insufficienti, verrebbero riviste le assegnazioni degli slot.

I partecipanti al Partner Program di PUBG Mobile rappresentano tutti un paese specifico nel sud-est asiatico.  L’indonesia sarà rappresentata da Alter Ego, Bigetron Esports, Boom Esports, Persija Evos e RRQ Esports; Geek Slate, SEM9, Team Secret e Yoodo Alliance saranno legati alla Malesia. Le Filippine avranno un solo rappresentante, Playbook Esports, mentre la Tailandia potrà vantare Faze Clan, Vampire Esports e Bacon Time. I partecipanti del Vietnam saranno Box Gaming e D’Xavier.

Attualmente il PUBG Mobile Partnership Program non prevede una quota di iscrizione, ma non si escludono cambiamenti per il prossimo anno. In tal caso, la quota di iscrizione verrebbe restituita alle squadre tramite un montepremi o in altri modi.

I criteri di valutazione su cui si sono basati per la selezione rientrano tra le prestazioni passate nei tornei, la stabilità finanziaria, l’impegno futuro, la popolarità dei team e la popolarità complessiva degli esport di PUBG Mobile nei rispettivi paesi. Questi fattori sono stati presi in considerazione per garantire che le squadre scelte abbiano il potenziale per beneficiare di maggiori opportunità per lo sviluppo dei giocatori, un maggiore coinvolgimento dei fan e un supporto esteso alle loro comunità.