Home » ESL FACEIT Group rinnova la partnership con SPORT1

ESL FACEIT Group rinnova la partnership con SPORT1

Continua la collaborazione con l'emittente tedesca

di Lorenzo Ardeni
ESL FACEIT Group

2 min. di lettura

ESL FACEIT Group ha rivelato questo martedì sera di aver esteso la partnership che aveva già attiva con il network televisivo tedesco SPORT1 GmbH ed eSPORTS1. La collaborazione tra le due parti durerà adesso un altro anno, sebbene non sia ancora stato condiviso alcun dato finanziario.

L’accordo, ora rinnovato, vedrà entrambe le parti a collaborare per trasmettere delle competizioni di Counter-Strike: Global Offensive e StarCraft II, sotto il brand di ESL. Questi tornei saranno trasmessi sulle stazioni di broadcasting sportiva e sui canali di streaming di SPORTS1 in Germania in due lingue differenti, ovvero tedesco e inglese. Tra questi eventi troviamo i tornei Intel Extreme Masters, ESL Pro League, ESL #StarCraft II Masters, ESL One e DreamLeague.

Per chi non la conoscesse, ESL FACEIT Group è una compagnia di esport di Savvy Gaming Group, un’organizzazione di gaming che riceve fondi direttamente dal governo dell’Arabia Saudita attraverso il Public Investment Fund. Savvy Gaming Group ha acquisito ESL da Modern Times Group durante il mese di gennaio 2022, comprando anche FACEIT nello stesso periodo e pagando, per entrambe, la cifra di 1.5 miliardi di dollari (circa 1.42 miliardi di euro). Ha poi unito le due compagnie creando così ESL FACEIT Group.

Quella tra quest’ultima e SPORT1 è sicuramente una collaborazione importante, che apre il settore degli esport a un pubblico più vasto grazie alla trasmissione delle principali competizioni di Starcraft II e CS:GO agli utenti tedeschi. Non si tratta, però, della più interessante partnership avviata di recente da ESL FACEIT Group: ricordiamo che durante il mese scorso, l’organizzazione di esport ha avuto modo di collaborare con Gucci per il lancio di un documentario incentrato proprio sulle figure più importanti dell’industria, spiegando quali sono le sfide e le ambizioni di ognuno di loro. Come sempre, vi consigliamo di restare connessi su Esports Industry per non perdere ulteriori aggiornamenti sul settore.