Home » L’Illinois High School Association esclude NBA 2K dal suo torneo

L’Illinois High School Association esclude NBA 2K dal suo torneo

Non è stato raggiunto un accordo con PlayVS

di Fabio Ferraro
L'Illinois High School Association esclude NBA 2K dal suo torneo

2 min. di lettura

Il consiglio dell’Illinois High School Association ha votato  per escludere NBA 2K dall’elenco di giochi approvati per la competizione State Series 2023 poiché richiederebbe l’introduzione di terze parti. Non è stato raggiunto un accordo con PlayVS, società detentrice dei diritti che ha inoltre tentato di contattarli imponendo delle altre ingerenze, fra cui l’aggiunta di regole diverse a giochi come Mario Kart 8 Deluxe e Mario Kart Ultimate Crew Battle.

Craig Anderson, il direttore esecutivo dell’IHSA, ha espresso il suo rammarico per la perdita di un gioco molto popolare tra gli studenti dello stato. Si sono dovuti arrendere nonostante una fitta serie di trattazioni, ma non esclude un’apertura futura qualora PlayVS dovesse mostrarsi più disponibile nei loro confronti.

Dopo aver appreso la notizia, i direttori di alcuni team di esport di college, fra cui l’Illinois State University e la Bois State, hanno dichiarato pubblicamente su Twitter che le loro istituzioni avrebbero abbandonato il supporto per NBA 2K come segno di solidarietà.

PlayVS è una piattaforma che organizza campionati di esport per studenti delle scuole superiori in nord America, è partner di numerose associazioni statali, alcune delle quali richiedono alle scuole a loro affiliate di utilizzare direttamente la piattaforma PlayVS. La società ad oggi ha guadagnato oltre 107 milioni di dollari. Tuttavia, è stata oggetto di critiche diffuse da parte della comunità scolastica a causa di una condotta aziendale poco limpida e di le pretese avanzate per ottenere i diritti esclusivi su alcune competizioni.

Già nell’agosto del 2022, PlayVS ha agito per impedire ai concorrenti, tra cui istituzioni senza scopo di lucro, scuole superiori, associazioni e insegnanti, di consentire agli studenti di partecipare ad alcuni esport tramite accordi di esclusività, l’autenticità di alcuni dei quali è stata messa in dubbio. Si è dichiarata partner di Nintendo e di Activision Blizzard senza esserlo e si è giustificata dando la colpa a dei banali errori di comunicazione.

L’IHSA State Series può vantare circa 175 scuole iscritte per la stagione 2023. Si può facilmente intuire un gran potenziale economico, basti considerare che il costo da sostenere per accedere alla lega di PlayVS è di circa 80 dollari per giocatore. Esiste anche un pacchetto dedicato alle scuole per le versioni illimitate a 750 dollari, ma anche degli abbonamenti scolastici stagionali (1500 dollari) o trimestrali di circa 3000 dollari.

PlayVS è inoltre connessa anche a delle accuse di frode poiché avrebbe consentito a dei giocatori non ufficialmente iscritti presso una scuola superiore di partecipare ai suoi campionati scolastici a partire dalla fine del 2020. Le accuse vennero fuori grazie a degli ex dipendenti e in merito a delle competizioni di Fortnite. Inoltre, sembra che la società abbia alcuni legami finanziari con la Silicon Valley Bank, recentemente fallita.