Home » Counter-Strike: La leggenda Wiktor “TaZ” Wojtas annuncia il ritiro

Counter-Strike: La leggenda Wiktor “TaZ” Wojtas annuncia il ritiro

Dopo 20 anni l'addio su Twitter

di Alessandra Rizzo
Counter-Strike: La leggenda Wiktor "TaZ" Wojtas annuncia il ritiro

2 min. di lettura

La leggenda di Counter-Strike Wiktor “TaZ” Wojtas ha annunciato il ritiro dalla scena competitiva, dopo una carriera durata venti anni.

“TaZ”, il leggendario player di Counter-Srike di origine polacca, ha annunciato il ritiro dalle scene competitive a 36 anni tramite un breve post su Twitter, in cui ha scritto: “Mi ritiro. Ci vediamo in giro.” Non ha però fatto menzione di piani futuri e se continuerà a essere coinvolto in qualche modo nel mondo degli esport.

Innumerevoli i commenti d’affetto e di dispiacere in risposta al post di tanti pro player che Taz ha affrontato in questi 20 anni o con cui ha giocato insieme, e ancor più numerosi gli auguri di buona fortuna per il futuro provenienti dalla community di CS e CS:GO, consapevoli che il mondo esportivo e  del gaming competitivo ha perso uno dei suoi protagonisti.

Taz ha vinto alcuni dei tornei di Counter-Strike 1.6 più importanti al mondo, come il World Cyber Games 2006, 2009 e 2011, l’ ESWC 2008, il WEG e-Stars 2010 e 2011, e l’ Intel Extreme Masters I e VI. Taz ha conquistato i suoi successi insieme alle sue diverse squadre (Team Pentagram, Meet Your Makers e Frag eXecutors) ma spesso anche da solo.

Dopo il passaggio a Counter-Strike: Global Offensive (CS:GO), TaZ è rimasto comunque al top, anche se non ha collezionato primi posti fino al 2014. Tra il 2014 e il 2017 ha vinto l’EMS One Katowice 2014 Major, ELEAGUE Season 1 e DreamHack Masters Las Vegas 2017 insieme alla sua squadra, i Virtus.pro.

Nel 2018, a 31 anni, dopo alcuni risultati non proprio esaltanti, TaZ è stato messo in panchina dai Virtus.Pro ed ha giocato per altre squadre: Team Kinguin, devils.one e Aristocracy, prima di fondare HONORIS, arrivata 43° nella classifica mondiale.

La notizia del suo addio è arrivato due giorni dopo il fallimento di HONORIS per problemi finanziari. TaZ era il fondatore dell’organizzazione insieme a Filip ‘⁠NEO’ Kubski, che aveva come obiettivo quello di allevare i giovani talenti del gaming polacco.

TaZ e NEO avevano coperto i debiti della compagnia con i loro soldi, così da pagare giocatori e associati senza ritardi. Evidentemente non ce l’hanno più fatta. Non è chiaro se il ritiro di TaZ e il fallimento di HONORIS siano legati in qualche modo.

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo su Tundra Esports: il CEO lascia l’organizzazione