Home » E3 2023 cancellato: arriva la conferma

E3 2023 cancellato: arriva la conferma

La più importante fiera del gaming è stata cancellata

di Lorenzo Ardeni
E3 2023

2 min. di lettura

L’E3 2023, quella che sarebbe stata una delle più importanti fiere dell’industria del gaming, purtroppo è stato cancellato. La notizia, riportata inizialmente da IGN USA, giunge dopo una serie di voci di corridoio che parlavano di questa possibilità. Non solo, nelle ultime settimane alcuni dei più importanti publisher del settore, come Sony, Nintendo o Ubisoft, hanno rivelato che non avrebbero partecipato all’evento, alimentando l’ipotesi che l’E3 2023 sarebbe stato cancellato.

Tuttavia, si tratta di una notizia che non sorprende, soprattutto perché le ultime edizioni dell’Electronic Entertainment Expo si sono svolte o in via digitale, per via della pandemia, o in modalità ibrida. In ogni caso, sempre più publisher hanno iniziato a realizzare i loro format video prioritari per annunciare le ultime novità relative ai loro videogiochi. Nintendo possiede già il suo modello, il Nintendo Direct, ma anche Microsoft ha fatto sapere che terrà una conferenza digitale a ridosso della metà di giugno 2023, mese in cui si sarebbe tenuta la fiera di Los Angeles.

Le motivazioni che hanno spinto la Electronic Software Association, l’ente che gestisce l’E3, sono infatti collegate a questa situazione. Nella mail che è stata inviata ai diversi editori e sviluppatori di videogiochi, circolata online nelle ultime ore, possiamo leggere che: 

“Sebbene l’E3 rimanga un evento e un brand molto amato, l’edizione 2023 semplicemente non ha raccolto sufficiente interesse”.

ESA ha poi fornito ulteriori dettagli in merito alla scelta a Kyle Marsden-Kish, Vicepresidente della divisione “Games” di ReedPop:

“È stata una decisione difficile, dato l’impegno profuso da noi e dai nostri partner per la realizzazione di questo evento, ma abbiamo dovuto fare ciò che è giusto per il settore e per l’E3. Comprendiamo che le aziende interessate non avessero delle demo giocabili, e che i problemi legati alle risorse rendessero la loro presenza all’E3 molto difficile.”

Senza dubbio, i giocatori potranno continuare a ricevere novità e aggiornamenti dei loro titoli più attesi, sebbene dispiaccia che non sarà possibile provarli con mano nella sede losangelina. Restiamo in attesa di ulteriori informazioni in merito alla questione. Fino ad allora, restate connessi su Esports Industry per non perdere nessuna novità sul settore degli esport.