Home » VCT Americas: debutto da record

VCT Americas: debutto da record

Più di 400.000 spettatori di picco nella prima settimana della nuova lega Valorant

di Luca Tagliaferri
VCT Americas: debutto da record

2 min. di lettura

Il VCT Americas League ha concluso la sua prima settimana di attività all’inizio di questa settimana. La competizione in semi-franchising di VALORANT ha registrato un picco di 407.641 spettatori.

Secondo le statistiche di Esports Charts, il VCT Americas ha ottenuto una media di 226.401 spettatori, rendendolo il più popolare tra i nuovi campionati internazionali di VALORANT.

In confronto, il VCT EMEA League ha raggiunto un picco di 288.816 spettatori nella sua settimana di apertura, mentre il VCT Pacific League ha ottenuto 272.093 spettatori di picco.

L’incontro più popolare del fine settimana è stato quello tra i team nordamericani Sentinels e 100 Thieves, che ha visto la vittoria dei primi. Il match tutto brasiliano di VCT, con LOUD e MIBR, è stato il secondo incontro più visto, con 336.678 spettatori.

 

L’ecosistema degli esports di VALORANT continua a guadagnare slancio, con l’America e il Brasile in particolare che rappresentano una parte importante del successo di spettatori della scena.  Anche VCT Challengers North America, la seconda divisione di VALORANT nel paese, ha registrato cifre discrete in termini di viewership. Ad esempio, l’ultimo Mid-Season Face Off ha registrato 106.850 spettatori di picco.

il VCT Americas League vede la partecipazione di squadre provenienti da Nord America, Brasile e Sud America, come l’organizzazione argentina di esports KRU Esports, oltre a NRG, Cloud 9 e Evil Geniuses del Nord America. In questa stagione le 10 organizzazioni si contenderanno tre posti ai VCT Masters di Tokyo e ai VCT Champions di Los Angeles.

La competizione vanta anche una serie di importanti sponsor commerciali, tra cui Red Bull, Aim Lab, Secretlab, Verizon, ZOWIE, Heineken 0.0 e Prime Gaming.

L’anno scorso Riot Games, l’editore di VALORANT, ha rivelato che avrebbe rivisto completamente il suo ecosistema di esports per il 2023. Da allora, Riot ha introdotto tre campionati internazionali semi-franchising e un sistema di partnership con cui le organizzazioni hanno ottenuto diversi vantaggi commerciali.
Un esempio recente è il bundle VALORANT a tema VCT per il suo evento VCT LOCK//IN, che ha raccolto oltre 10 milioni di dollari per le squadre partecipanti.