Home » World Esports Championship: la IESF dà il via alle candidature

World Esports Championship: la IESF dà il via alle candidature

Possibilità di candidarsi per il 2024, 2025 e 2026

di Alessandra Rizzo
World Esports Championship

2 min. di lettura

La Federazione Internazionale degli Esports (IESF) ha annunciato ufficialmente che è aperto il processo di candidatura per le prossime tre edizioni del World Esports Championship. Le città interessate possono ottenere tutte le informazioni necessarie sul sito WE Championships Open Call.

I World Esports Championship sono una competizione emozionante che celebra gli esports a livello internazionale e costituisce una grande occasione aggregativa per tutta la famiglia esportiva mondiale. Gli atleti si sfideranno in alcuni dei titoli più famosi al mondo, tra cui CS:GO, Tekken 7, eFootball, Dota 2, ed altri.

Il presidente della IESF Vlad Marinescu ha dichiarato: “Non vediamo l’ora di scoprire quali saranno le future città ospitanti, che diventeranno le prossime capitali mondiali dell’esports. Il WE Championship porta un flusso di giovani e talentuosi giocatori e fan di esports che creano legami significativi con la comunità, lasciando un impatto positivo e duraturo sulla città ospitante. Evidenziare la diversità e l’inclusione negli esports è una parte cruciale del successo dei WE Championships e impersonifica l’essenza e l’identità della IESF. Grazie a tutte le città interessate a ospitare il più grande evento di esports del mondo”.

I Championship 2022 a Bali, in Indonesia, hanno visto la partecipazione di oltre 600 atleti provenienti da 105 Paesi, il maggior numero di nazionalità mai rappresentate in un torneo di esports. Secondo un rapporto Nielsen, le quasi 500 ore di streaming della competizione hanno ricevuto oltre 34 milioni di visualizzazioni su Twitch e YouTube. La IESF ha anche attivato partnership innovative durante il torneo, come quella con FITGMR, per portare workshop e attività quotidiane per promuovere la salute e il benessere dei giocatori di esports durante i WE Championships.

“I Campionati Mondiali di Esports continuano a crescere in dimensioni, diversità e popolarità e promuovono con successo gli esports in tutto il mondo. Offrono alle città ospitanti una maggiore visibilità, un impatto economico, un coinvolgimento della comunità e un’eredità”, ha dichiarato il Segretario Generale della IESF Boban Totovski, che incoraggia tutte le città interessate a consultare le linee guida della Open Call per saperne di più sui requisiti per l’ospitalità e per inviare informazioni. “Siamo ansiosi di continuare a confrontarci con le città interessate e di esaminare le candidature”, ha dichiarato Totovski.

La prossima edizione si svolgerà quest’anno a Iași, in Romania, dal 24 agosto al 4 settembre, con una partecipazione record di 120 Paesi. I WE Championships di quest’anno continueranno a perseguire l’obiettivo della IESF di promuovere gli esport sostenibili e responsabili in tutto il mondo, oltre a promuovere l’inclusione nella World Esports Family con un’espansione del torneo femminile CS:GO della IESF.