Home » SEGA acquisisce Rovio per 700 milioni di euro

SEGA acquisisce Rovio per 700 milioni di euro

Nuova linfa per Angry Birds?

di Andrea Moretti
SEGA Acquisisce Rovio

2 min. di lettura

La società multinazionale giapponese di videogiochi SEGA, con sede a Tokyo, ha acquisito la società di sviluppo finlandese Rovio per 706 milioni di euro.

In seguito alla conclusione dell’acquisizione ora la casa di Angry Birds lavorerà ai franchise SEGA per il mobile. L’obiettivo principale dell’accordo è potenziare le capacità in campo mobile del publisher giapponese. Ciò comporta che Rovio si impegnerà a portare gli attuali e i nuovi titoli di SEGA sul mercato gaming globale in ambito mobile.

La multinazionale di Tokyo parla di un takeover amichevole, il che vuol dire che si è arrivati ad un intendimento e il consiglio di amministrazione di Rovio ha accettato un’offerta per l’acquisizione, che sarà finalizzata nel secondo trimestre dell’anno fiscale 2023/2024, cioè entro i prossimi otto mesi.

Non sembrano esserci neanche grandi preoccupazioni lato enti regolatori per ora, anche a causa delle dimensioni relativamente contenute dell’acquisizione. Pensiamo, ad esempio, all’affare Microsoft-Activision Blizzard da 69 miliardi dollari, che invece ha allertato tutti gli enti regolatori e antitrust europei ed americani, oltre a trovare opposizioni importanti da concorrenti della caratura di Sony.

Era nell’aria, in ogni caso, che Rovio dovesse trovare qualche escamotage finanziario per generare nuove entrate, e quest’accordo risolve tutte le problematiche in tal senso. C’erano stati dei segnali, d’altronde, che qualcosa dovesse cambiare: Google Play aveva rimosso la versione classica Rovio di Angry Birds ed anche su iOS era stata rinominata “Red’s First Flight”.

Non è ancora chiaro se ci saranno dei re-work direttamente su Angry Birds, ancora non è stato annunciato nulla in tal senso. Ciò che è certo è che, fungendo da nuovo ramo europeo di SEGA, il focus di Rovio sarà quelli di portare i franchise del colosso giapponese dall’universo consolle a quello mobile.