Home » Sony: calano i risultati finanziari della divisione PlayStation

Sony: calano i risultati finanziari della divisione PlayStation

Risultati non ottimali per l’hardware e software PlayStation

di Lorenzo Ardeni
Sony PlayStation

2 min. di lettura

Sony ha rilasciato alcuni risultati dell’attuale anno fiscale, riportati poi da Bloomberg, offrendo un’occhiata a quelli che sono i numeri del suo hardware e software. Secondo quanto affermato, la compagnia si aspetta un’entrata di 1.17 biliardi di yen (circa 7.8 miliardi di euro) entro la fine dell’anno fiscale di marzo 2024. Questo risultato è in previsione soprattutto della divisione PlayStation, dove ci si aspettavano meno vendite da parte dei giochi PlayStation Studios questo stesso anno fiscale.

Le vendite della console di punta di Sony, PlayStation 5, hanno ormai raggiunto le 6,3 milioni di unità nel trimestre fino a marzo. Numeri che sono oltre il triplo di quelli vincolati all’offerta dello stesso periodo dell’anno scorso e che dimostrano come Sony sia finalmente in grado di distribuire adeguatamente l’hardware su larga scala. 

Secondo quanto affermato dal Presidente e Direttore Operativo Hiroki Totoki in una chiamata venerdì, la società punta ora a vendere 25 milioni di unità nell’anno in corso. Tuttavia, ha anche avvertito che è probabile che la domanda dell’elettronica di consumo rimanga debole in mezzo al più ampio rallentamento economico.

“Ci aspettiamo un chiaro rallentamento dell’economia europea e sentiamo una forte incertezza sull’economia cinese. Non siamo ottimisti sulle prospettive e rimaniamo vigili soprattutto sul mercato statunitense, che ha il maggiore impatto sulla nostra attività”.

Sony PlayStation 5

Credits: Sony

La diffusione ritardata di PlayStation 5 nel mercato, lanciata a fine 2020 ma rallentata da problematiche legate alla produzione, sta penalizzando Sony nel vendere hardware tramite software e servizi con un maggiore margine. Infatti, nell’ultimo trimestre le vendite dei giochi sono diminuite a 68 milioni di unità contro le 70.5 milioni ottenute nello stesso periodo ma nell’anno precedente. Secondo Hideki Yasuda, analista di Toyo Securities:

“Le vendite dell’hardware stanno aumentando alla pari con il piano di Sony, ma lo slancio del software, la parte redditizia del business dei giochi, rimane debole. Ciò dimostra che gli utenti PlayStation non stanno acquistando nuovi giochi”.

Gli utenti mensili attivi della rete PlayStation sono scesi a 108 milioni dai 112 milioni nel trimestre delle vacanze e gli abbonati a PlayStation Plus sono scesa solo leggermente a 47,4 milioni. I numeri degli utenti sono tuttavia aumentati nelle ultime settimane, secondo Totoki, che crede ci sia ancora bisogno di tempo affinché l’aumento delle vendite di hardware si traduca in un maggiore coinvolgimento.

Va anche notato che, in effetti, non ci sono state importanti nuove uscite dagli studi di sviluppo proprietari di Sony nel trimestre appena concluso. Peraltro, gli scarsi risultati del visore di realtà virtuale di Sony, il PlayStation VR2, e la lenta spinta per espandersi nel mercato mobile non sono argomenti affrontati nei commenti di Totoki.

Parliamo di numeri sicuramente buoni ma che dimostrano che neanche Sony sta passando un periodo ottimo sul mercato del gaming. Stesso discorso per il competitor diretto Microsoft, che ha ottenuto il blocco dell’acquisizione di Activision Blizzard da parte della CMA del Regno Unito. Restate connessi sulle pagine di Esports Industry per non perdere alcun aggiornamento sui risultati fiscali del settore degli esport e del gaming.