Home » PLAION: operazione di merge per tre sussidiarie

PLAION: operazione di merge per tre sussidiarie

Pubblicheranno sotto il marchio della casa madre

di Alessandra Rizzo
PLAION

2 min. di lettura

Il gigante del publishing PLAION sarebbe in procinto di operare una fusione di tre sue sussidiarie, Deep Silver, Prime Matter e Ravenscourt, secondo quanto riferito per la prima volta da James Batchelor di gamesindustry.biz.

La società, ex Koch Media, sta riunendo i tre suoi publisher in un unico marchio sotto la casa madre PLAION.

Secondo quanto riferito dalla fonte, l’obiettivo della fusione è quello di produrre un minor numero di giochi con una qualità superiore.

PLAION ha confermato la notizia affermando che l’operazione fa parte di un programma di semplificazione delle operazioni di publishing e ha sottolineato che avrà ricadute negative solo su cinque o sei posti di lavoro.

L’operazione di ristrutturazione non sarà immediata, potrebbe richiedere infatti fino a dodici mesi e i giochi attualmente in via di sviluppo potrebbero essere ancora pubblicati sotto le singole etichette Deep Silver, Prime Matter e Ravenscourt nei prossimi due anni.

Koch ha creato Deep Silver nel 2002 e Ravenscourt nel 2015. Mentre la prima gestisce i titoli più importanti dell’azienda, come Saints Row, Metro e Dead Island, la seconda si è inizialmente concentrata sui giochi di simulazione prima di passare a titoli indie e più adatti alle famiglie come Let’s Sing.

Prime Matter, invece, è una nuova etichetta creata nel 2021, che si occupa di titoli come il prossimo Painkiller e l’edizione Switch di Kingdom Come Deliverance di Warhorse Studios.

Gli altri due marchi dell’azienda, Milestone acquisito nel 2019 e Vertigo Games sviluppatore VR acquistato nel 2020, non sono stati menzionati e potrebbero non essere interessati.

 

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo Warren Buffett dice la sua sulla delibera ostativa della CMA UK a Microsoft