Home » Nickmercs: Activision mi paga per streammare il watch party della CDL

Nickmercs: Activision mi paga per streammare il watch party della CDL

Il commento in una live su Twitch

di Davide E. Nappi
Nickmercs

2 min. di lettura

Nickmercs si unisce a una lunga lista di altri content creator che hosteranno un watch party della CDL, ma con una novità.

A partire dalla CDL Major 2 di gennaio, Activision ha permesso a pochi selezionati di trasmettere in co-streaming le partite del campionato su Twitch. Il caso ha voluto che la leggenda dell’esports Seth “Scump” si ritirasse nello stesso periodo, creando un’opportunità perfetta.

Il primo watch party di Scump ha raggiunto un picco di circa 95.000 spettatori. Il trend ha continuato a crescere e la CDL Major 3 è diventata l’evento più visto dall’inizio della lega nel 2020, superando i 333.000 spettatori tra il mainstream e altri co-stream.

I watch party sono stati una forza trainante per l’aumento del numero di spettatori della CDL e Activision si è assicurata un altro pezzo da novanta per l’evento più importante dell’anno.

Dopo aver dedicato la maggior parte del proprio tempo da professionista ad Apex Legends, Nickmercs è tornato a MW2 e Warzone 2, diventando il primo streamer a ricevere una skin operatore nella storia del franchise. Ne abbiamo parlato in dettaglio qui.

Ora, i watch party non sono certo una novità, ma non era mai accaduto che un content creator affermasse apertamente di avere un accordo di questo tipo con Activison per ospitare uno streaming. Nella clip, che riportiamo di seguito,Nick ha rivelato in live che Activision lo ha effettivamente pagato per streammare un watch party per i CDL Champs, che si terranno a Las Vegas dal 15 al 18 giugno.

“Call of Duty mi paga per organizzare un watch party del campionato CDL, quindi lo faremo, ca**o”.

Nella stessa clip si sente anche Nick parlare delle proprie speranze per la competizione: spera che gli Atlanta FaZe riescano ad arrivare in fondo alla competizione e confessa di tifare contro i 100 Thieves, suo ex team con il cui proprietario ha avuto una disputa in passato per la quale è stato costretto ad allontanarsi.

“Spero davvero che FaZe Clan arrivi in finale […] e spero anche che i Thieves non lo facciano” – dichiara, evidentemente non ancora del tutto immune ai ricordi della disputa.