Home » GameSquare Esports pubblica i risultati finanziari del Q1 2023

GameSquare Esports pubblica i risultati finanziari del Q1 2023

GameSquare procede con una crescita abbastanza bilanciata

di Lorenzo Ardeni
Paul Ioakim

2 min. di lettura

GameSquare Esports, compagnia di esport nordamericana, ha rilasciato i suoi risultati finanziari del primo quarto del 2023. Comparando le numeriche allo stesso periodo dell’anno scorso, i ricavi di GameSquare sono rimasti prevalentemente immutati, restando sui 5 milioni di dollari (circa 4.5 milioni di euro). Il primo quarto dell’anno, per GamesQuare Esports, è stato relativamente stabile se non fosse per alcune piccole variazioni sia in termini di ricavato che di perdite. Nello specifico, i profitti sono stati di 5.05 milioni di dollari, comparati ai 5.04 dello stesso periodo nel 2022 (4.66 milioni di euro contro 4.65 milioni). 

Tuttavia, le perdite complessive sono aumentate da 3,9 milioni a 4,25 milioni di dollari (da circa 3.5 milioni a 3.8 milioni di euro). La perdita di EBITDA della società è scesa da 2,7 milioni a 2,2 milioni di dollari (da circa 2.45 milioni a 2 milioni di euro). Il costo delle vendite è diminuito da 3.4 milioni di dollari (circa 3.1 milioni di euro) a 3 milioni (circa 2.7 milioni di euro), e l’utile lordo è passato da 1.6 milioni a 2 milioni di dollari (da circa 1.47 milioni a 1.8 milioni di euro). Invece, il costo delle vendite è diminuito da 3,4 milioni di dollari (3.1 milioni di euro) a 3 milioni di dollari (2,77 milioni di euro).

Sono salite anche le spese, da un totale di 5,6 milioni di dollari (5.17 milioni di euro) nel 2022 a 6,3 milioni di dollari (5.8 milioni di euro) nel 2023. Ciò è dovuto principalmente alle commissioni professionali, che sono quasi raddoppiate da 393.000 a 855.000 dollari (da 363.289 a 790.362 euro). Questi e altri piccoli incrementi hanno portato all’aumento complessivo delle perdite, da 3,9 milioni a 4,25 milioni di dollari (da circa 3.6 milioni a 3.92 milioni di euro).

GameSquare Esports, per chi non la conoscesse, è una compagnia che opera in una serie di proprietà all’interno delle industrie degli esport, del gaming e dell’intrattenimento più in generale. Le sue azioni sono quotate pubblicamente sulle borse del NASDAQ e della Toronto Stock Exchange Venture (TSXV). La compagnia nordamericana, peraltro, non è neanche la prima ad annunciare gli ultimi risultati finanziari. Ci sono gli italiani Mkers, che hanno presentato una crescita dei ricavi superiore all’80%, mentre Guild Esports ha riportato profitti da 3.7 milioni di sterline.