Home » M80 ottiene 3 milioni di dollari in finanziamenti

M80 ottiene 3 milioni di dollari in finanziamenti

M80 vuole diventare la prima organizzazione esport abilitata al web3

di Lorenzo Ardeni
M80

2 min. di lettura

M80, organizzazione esport nordamericana, ha appena ottenuto ben 3 milioni di dollari (circa 2.81 milioni di euro) in un giro di finanziamenti, guidato da ExpertDojo, VT Technology Ventures e Practical Venture Capital. Questi fondi saranno utilizzati per “espandere l’impronta di M80 attraverso gli esport, la creazione di contenuti e i prodotti di consumo”, secondo quanto affermato in un comunicato.

L’obiettivo di M80 è costruire la prima organizzazione di gaming ed esport abilitata per il web3 al mondo. Marco Mereu, Fondatore e CEO di M80, ha rilasciato un commento ufficiale all’interno del comunicato stampa:

“Alla M80, miriamo a costruire un diverso tipo di organizzazione di esport che metta il potere nelle mani dei nostri fan. In pochi mesi, siamo diventati una delle organizzazioni di esport in più rapida crescita e più impegnate al mondo. Ci stiamo appoggiando all’economia dei creatori per offrire modi significativi e gratificanti per la nostra comunità di interagire con il marchio M80. E siamo solo all’inizio”

Il comunicato afferma anche che l’organizzazione nordamericana sbloccherà “nuovi modi per i fan di interagire con il brand” attraverso M80 Labs, ovvero il braccio di innovazione dell’azienda. Svilupperà e lancerà beni di consumo confezionati, articoli digitali ed esplorerà le innovazioni in web3, in termini di blockchain e altre tecnologie emergenti.

Per chi non la conoscesse, M80 è un’organizzazione con sede negli Stati Uniti fondata da Marco Mereu, che ha co-fondato ed è stato Chief Operating Officer di XSET. Nel novembre 2022, Mereu ha lasciato ufficialmente XSET. Attualmente compete in Valorant, Rocket League, Rainbow Six: Siege e Street Fighter V. Secondo il sito web ufficiale dell’azienda, tra i suoi più importanti partner troviamo nomi del calibro di Secretlab, Aimlab, Zowie, Gamesense, Esportudo, Omnicoach e WME. Restate connessi su Esports Industryù per non perdere alcun aggiornamento sul settore o novità da parte dell’organizzazione nordamericana.