Home » Red Bull e Aim Lab insieme per un torneo di precisione

Red Bull e Aim Lab insieme per un torneo di precisione

L'obiettivo è quello di trovare il miglior mirino in circolazione

di Fabio Ferraro
Red Bull e Aim Lab insieme per un torneo di precisione

2 min. di lettura

Red Bull Gaming, la divisione che si occupa di gaming del marchio di bevande energetiche Red Bull, ha unito le forze con la piattaforma di formazione FPS Aim Lab per ospitare un torneo per individuare il miglior mirino in circolazione.

La nuova avventura, chiamata “Red Bull Ready Check“, inizierà il 12 giugno e metterà alla prova l’obiettivo di giocatori dilettanti e professionisti nel corso di più settimane e di diverse sfide.

La competizione utilizzerà una nuova modalità su Aim Lab, che presenta nove attività personalizzate per testare la mira grezza. La modalità si concentra sui tre fondamenti di mira di switching, flicking e tracking. Qualsiasi giocatore con un account può partecipare alle attività e guadagnarsi la possibilità di competere nel campionato che si terrà il 29 luglio a Dallas, in Texas, e metterà a disposizione un montepremi di 50.000 dollari.

 

La Red Bull ospiterà anche quattro eventi pop-up dal vivo negli Stati Uniti che daranno vita ad una classifica separata dalla classifica principale. Il giocatore con il punteggio più alto al termine dei quattro eventi si qualificherà anche per il campionato. L’ultimo posto disponibile per qualificarsi andrà al miglior concorrente in una qualificazione last minute poco prima del campionato la mattina dell’evento principale.

Le partnership di Red Bull con gli esport hanno fatto molta strada, a partire dalla loro prima incursione nel settore con il suo team Red Bulls della League of Legends Challenger Series 2017 dell’UE . La società attualmente collabora con molte organizzazioni tra cui Heroic, Team Heretics, T1 e con la compagnia di ecommerce ROKT nel campo dei simulatori di corse. Ospita anche una varietà di eventi di esport, in particolare nella scena dei giochi di combattimento .

Aim Lab è sempre più attivo nel settore, dopo essersi assicurato una partnership storica con la Call of Duty League nel 2022 e approfondendo la sua relazione con lo sviluppatore di VALORANT Riot Games. L’app ora fornisce sfide specifiche per VALORANT e ha uno sponsor principale per il VCT EMEA tramite un accordo triennale .