Home » Twisten del Team Vitality muore a 19 anni. Lutto nel mondo Esport.

Twisten del Team Vitality muore a 19 anni. Lutto nel mondo Esport.

Soffriva di depressione

di Davide E. Nappi
Twisten

2 min. di lettura

Il Team Vitality ha dato la notizia in un post su Twitter che il pro di Valorant Karel ‘Twisten’ Ašenbrener è morto all’età di 19 anni.

Secondo il secondo allenatore dei Vitality Harry Mepham, il giocatore si è tolto la vita.

A febbraio Twisten aveva rivelato di aver lottato contro la depressione per qualche tempo e di aver trascorso un periodo in un ospedale psichiatrico a causa di comportamenti autolesionisti.

“Siamo profondamente addolorati per questa perdita devastante e i nostri pensieri e le nostre preghiere sono con la sua famiglia e i suoi amici in questo momento difficile”, ha scritto Vitality.

“L’intera organizzazione del Team Vitality è sconvolta da questa notizia e interromperemo tutte le comunicazioni per il resto della giornata”.

In un tweet successivo, Vitality ha parlato dell’importanza della salute mentale e ha incoraggiato coloro che sono in difficoltà a cercare sostegno.

Nel suo ultimo tweet, pubblicato la sera del 6 giugno, Twisten ha scritto semplicemente: “Buona notte”.

Dopo aver giocato per le organizzazioni ceche eSuba ed Entropiq, Twisten nel 2022 è stato ingaggiato dal Team Vitality, uno dei dieci partner di Riot per la lega VCT EMEA. Ha fatto il suo debutto internazionale al VCT LOCK//IN, dove la squadra si è piazzata tra i primi 16 posti.

Dopo la sconfitta per 0-2 contro Leviatán negli ottavi di finale, Twisten ha perso l’inizio della conferenza stampa post-partita. In seguito ha spiegato la sua assenza con il fatto che il risultato lo aveva colpito duramente e che aveva bisogno di aria fresca. Ha anche rivelato di aver lottato contro la depressione per due anni e che la sua salute mentale era in declino dalla fine del 2022.

Prima di VCT LOCK//IN, Twisten era balzato agli onori della cronaca per il suo impegno a donare 25 € per ogni kill con uno Shorty nel torneo. Ha donato €1450 a Hunderettung Europa, un’associazione no-profit per il benessere degli animali, per le 58 uccisioni Shorty messe a segno a San Paolo.

Twisten ha poi aiutato il Team Vitality a raggiungere il 5°-6° posto nella VCT EMEA League. La squadra parteciperà ora all’ultima qualificazione della regione per i Valorant Champions, in programma dal 15 al 23 luglio. Il vincitore della qualificazione si assicurerà un posto nel torneo di fine stagione.

Come Esports Industry, invitiamo chiunque stia vivendo o abbia vissuto le problematiche trattate in questo articolo a cercare aiuto e supporto parlando con i propri familiari e i propri amici e a riporre fiducia in professionisti specializzati per scongiurare possibili tragedie come quella appena accaduta. Parlarne è importante, non bisogna sentirsi soli in queste battaglie.