Home » Alpine Esports svela la partnership con Shikenso Analytics

Alpine Esports svela la partnership con Shikenso Analytics

di Valentina Fontana
Alpine Esports svela la partnership con Shikenso Analytics

2 min. di lettura

Alpine Esports, il marchio francese di auto sportive della casa automobilistica Renault, ha annunciato una partnership con Shikenso Analytics.

Il Team utilizzerà la piattaforma di analisi ed elaborazione dati di Shinkenso per misurare le prestazioni dei propri canali di streaming e delle attivazioni esports esistenti.

Ciò gli consentirà di semplificare e ottimizzare i processi di gestione delle partnership per prendere decisioni data-driven che contribuiscano in maniera sensibile alla crescita del marchio.

Alpine continua così a espandere la propria presenza nei settori degli esports e delle corse simulate. A maggio l’azienda ha collaborato con l’organizzazione di tornei BLAST per il Major di Parigi CS:GO per lanciare una serie di attivazioni live. Ne abbiamo parlato nello specifico qui.
Inoltre, nel febbraio 2023 ha annunciato che intende organizzare una terza edizione delle Alpine Esports Series. Attualmente schiera roster nelle F1 Esports Series e nella Virtual Le Mans.

Per Shikenso Analytics, l’unione con Alpine è un’ulteriore aggiunta al proprio ventaglio di partnership in continua espansione. A giugno ha esteso l’accordo esistente con Gaimin Gladiators e a gennaio si è assicurata un accordo con l’organizzazione francese di esports Team Vitality.

Guillaume Vergnas, responsabile di Esports, Gaming e Web 3 di Alpine, ha detto della partnership:

“La collaborazione con Shikenso Analytics è una svolta per Alpine Esports. Crediamo che il processo decisionale guidato dai dati sia la chiave per raggiungere l’eccellenza e questa collaborazione ci permette di sfruttare la potenza dell’analisi avanzata per sbloccare il nostro vero potenziale.
Stiamo ampliando costantemente la nostra offerta di contenuti attraverso eventi di proprietà come le Alpine Esports Series, il lancio dei nostri nuovi canali social e un maggior numero di contenuti per gli ambasciatori, e capire con cosa si sta impegnando la comunità è fondamentale per la nostra continua crescita.”