Home » Chris Mead, ex dirigente di Twitch, è il nuovo Chief Business Officer di RTS

Chris Mead, ex dirigente di Twitch, è il nuovo Chief Business Officer di RTS

Porta con se un esperienza decennale

di Davide E. Nappi
Chris Mead, ex dirigente di Twitch, è il nuovo Chief Business Officer di RTS

2 min. di lettura

RTS, società di consulenza per la gestione dei talent e del brand, ha nominato Chris Mead, ex di Twitch, nuovo Chief Business Officer.

Fondata nel 2021, RTS vanta una leadership composta da figure di spicco del settore del gaming e degli esports. In particolare, la popolare streamer di Twitch Imane ‘Pokimane’ Anyshas ha assunto il ruolo di Chief Creative Officer, mentre Stuart Saw, ex direttore della strategia di Twitch, ha assunto il ruolo di CEO.

Nel suo nuovo ruolo, Mead utilizzerà la propria esperienza nella content creator economy  per guidare lo sviluppo di nuove opportunità di business, potenziare le iniziative dei talent dell’organizzazione e creare partnership strategiche con le aziende leader.

Prima di entrare in RTS, Mead ha trascorso quasi 10 anni in Twitch, iniziando come Partnership Manager responsabile per la regione EMEA. Ha poi ricoperto il ruolo di Direttore delle partnership prima di trasferirsi a San Francisco come Vicepresidente delle partnership globali nel 2019. Negli ultimi due anni, Mead ha ricoperto il ruolo di Head of Global Creator Strategy & Operations. Tra le sue responsabilità c’era quella di guidare l’esperienza globale dei creatori e i programmi di benefit di Twitch.

In più Chris Mead è stato membro del consiglio consultivo della British Esports Association per due anni. Ha anche una carriera da pro player alle spalle, avendo giocato per alcuni anni per squadra di Call of Duty dell’organizzazione nordamericana di esports Digitas.

Il neo nominato CBO ha commentato:

“Durante il mio mandato in Twitch ho lavorato per aumentare la qualità e l’efficacia dei servizi forniti agli streamer più popolari, che hanno aiutato Twitch a diventare mainstream nella cultura odierna. Sia che si tratti di guidare il business europeo che di costruire un team globale da zero, ho intenzione di mantenere lo stesso impegno per la crescita di RTS e della sua mission, poiché l’azienda è posizionata in modo unico grazie alle persone che ci lavorano e ai suoi partner”.