Home » La Saudi Esports Federation lancia i Gamers8 Club Awards

La Saudi Esports Federation lancia i Gamers8 Club Awards

Il progetto da 5 milioni di dollari si sommerà al montepremi record di Gamers8

di Luca Tagliaferri
La Saudi Esports Federation lancia i Gamers8 Club Awards

2 min. di lettura

La Saudi Esports Federation ha lanciato il Gamers8 Club Awards, un fondo per premiare le organizzazioni di esports che partecipano al suo festival Gamers8.

Il fondo distribuirà un totale di 5 milioni di dollari in premi alle organizzazioni che otterranno i migliori piazzamenti in più titoli al festival.

I premi si aggiungono al montepremi da record del festival, pari a 45 milioni di dollari, che viene suddiviso tra i vari tornei di esports che si svolgono al festival gestito dalla Saudi Esports Federation.

Gamers8 comprende competizioni di CS:GO, Dota 2, Rocket League, Rainbow Six Siege, StarCraft 2, Fortnite e Tekken 7 e si svolgerà a Riyadh, in Arabia Saudita, a partire dal 6 luglio.

Club Awards utilizzerà un sistema a punti per premiare i club che partecipano a più tornei Gamers8. Le squadre che partecipano ad almeno due titoli riceveranno punti per i rispettivi piazzamenti, sbloccando a loro volta premi basati sul totale dei punti accumulati durante le otto settimane del festival.

Il primo classificato riceverà 1,5 milioni di dollari e 50 punti, il secondo 1,1 milioni di dollari e 35 punti, fino all’ottavo posto (100.000 dollari e 2 punti).

 

La Saudi Esports Federation ha dichiarato che i Gamers8 Club Awards sono un tentativo di incentivare gli investimenti e la collaborazione tra club, squadre, organizzatori ed editori.

La federazione ha affermato che il progetto fa parte della missione dell’Arabia Saudita di investire nell’intero settore degli esports, piuttosto che nei singoli eventi. L’iniziativa mira anche a promuovere gli sforzi del Regno per far crescere tutto il settore degli esports.

La cerimonia di premiazione dei Club si terrà alla fine delle otto settimane di Gamers8 al Next World Forum, un forum B2B sul gaming e sugli esports che si terrà in agosto. La cerimonia sarà trasmessa in livestreaming dal Four Seasons Hotel Riyadh e presenterà le squadre vincitrici, oltre a premi aggiuntivi per le categorie individuali e di squadra.

 

Il progetto da 5 milioni di dollari è l’ultimo di una serie di grandi investimenti dell’Arabia Saudita nell’ecosistema degli esports. La Saudi Esports Federation è presieduta dal principe reale saudita S.A.R. Faisal bin Bandar bin Sultan, che ricopre anche il ruolo di vicepresidente di Savvy Games Group, che nel settembre 2022 ha svelato un piano di investimenti da 38 miliardi di dollari.

Il Savvy Games Group, sostenuto dal governo saudita, ha acquistato ESL e FACEIT per 1,5 miliardi di dollari nel gennaio 2022 e il gigante delle infrastrutture di esports Vindex nel marzo 2023.

Nonostante l’iniezione di denaro nell’industria degli esports, il coinvolgimento del governo saudita nel settore ha scatenato polemiche sulla situazione dei diritti umani del Paese, in particolare sulla posizione anti-LGBTQ+, sul trattamento delle donne e sulla repressione del dissenso.

L’anno scorso la squadra di Rocket League di Moist Esports ha boicottato l’evento inaugurale Gamer8 per protestare contro le severe politiche anti-LGBTQ+ del Paese.