Home » Burger King rinnova la collaborazione con Giants Gaming

Burger King rinnova la collaborazione con Giants Gaming

Le prime attivazioni avranno luogo durante il DreamHack Valencia 2023

di Luca Tagliaferri
Burger King rinnova la collaborazione con Giants Gaming

2 min. di lettura

L’organizzazione spagnola di esports Giants Gaming ha rinnovato la sua partnership con la catena di fast food Burger King.

La partnership, che si concentra sulla filiale spagnola della catena di ristoranti, vedrà il logo di Burger King apparire sulla parte anteriore delle maglie dei Giants e sui loro canali social media. Entrambe le società ospiteranno anche attivazioni in persona che vedranno Burger King in veste di Global Partner dei Giants.

Giants e Burger King hanno annunciato per la prima volta una collaborazione nel 2022 e da allora il gruppo di fast food è diventato uno dei partner più importanti dei Giants. Durante l’anno iniziale della partnership, Burger King ha collaborato con l’organizzazione per una maglia esclusiva, attivazioni con content creator ed eventi nella sede dei Giants.

L’organizzazione spagnola ha recentemente stretto una serie di interessanti collaborazioni con aziende del calibro di Costa del Sol, una delle destinazioni turistiche più popolari d’Europa, e con il marchio di zuppa Maggi. Giants sta inoltre avviando un fondo VC chiamato Giants Innovation Hub.

Nell’annunciare la partnership, le due parti hanno sottolineato che le prime attivazioni avranno luogo durante il DreamHack Valencia 2023. Una delle attivazioni vedrà i due marchi creare uno stand comune. Lo stand sarà caratterizzato da impianti di simulazione, PC da gaming e incontri per i fan con i giocatori dei Giants.

Sul fronte competitivo, Giants è una delle squadre partner inaugurali del VALORANT Champions Tour EMEA, e compete anche in League of Legends e nella scena FGC.

 

Pablo Canosa, Chief Commercial Officer (CCO) di Giants, ha commentato: “Per Giants, l’espansione dell’accordo con Burger King rafforza il modello di partnership a lungo termine che stiamo costruendo. Se vogliamo rimanere in prima linea negli esports in Europa, dobbiamo collaborare con i marchi leader e, insieme, creare contenuti che si connettano al meglio con i fan del gaming e degli esports”.