Home » Intel Extreme Masters ritorna in Australia

Intel Extreme Masters ritorna in Australia

L'evento di CS:GO organizzato da ESL si unisce al festival SXSW Sydney Games

di Davide E. Nappi
Intel Extreme Masters

2 min. di lettura

Intel Extreme Masters, la rinomata serie di tornei di CS:GO organizzati da ESL, farà ritorno in Australia dopo quattro anni di assenza. L’ IEM Sydney si svolgerà durante il festival SXSW Sydney Games, approfittando della presenza di migliaia di fan del gaming.
Gli amanti di Counter-Strike potranno godersi le emozioni di questo evento di caratura internazionale presso l’Aware Super Theatre nel mese di ottobre.

L’ultima volta che l’Intel Extreme Masters ha fatto tappa in Australia è stato nel 2019, prima dello scoppio della pandemia di COVID-19. Durante quella settimana a cavallo tra aprile e maggio l’evento è diventato un punto di riferimento per giocatori e spettatori ed ha riscosso un grande successo, attirando squadre di tutto il mondo. L’ IEM Sydney è stato il palcoscenico in cui i Team Liquid hanno trionfato come campioni indiscussi.

Quest’anno, l’IEM Sydney durerà tre giorni e si inserirà nella cornice del festival SXSW Sydney Games, che celebra la musica, l’arte, la tecnologia e i giochi. Oltre alle competizioni di CS:GO, il festival ospiterà una grande esposizione di giochi indie, una conferenza sull’industria del gaming e un summit sugli investimenti. Inoltre, i visitatori potranno partecipare a un festival di giochi da tavolo e scoprire le nuove esperienze offerte dalla tecnologia XR.

Luke Lancaster, Responsabile dei Giochi presso SXSW Sydney, ha commentato entusiasta:

“Sono incredibilmente onorato di collaborare con un team che condivide la visione e l’importanza di presentare un evento che mostri il potere, la creatività e le possibilità dei giochi nel 2023. Dal più grande spettacolo di giochi indipendenti in Australia, fino allo spettacolo puro di Intel Extreme Masters, non vediamo l’ora di far conoscere a Sydney una data imperdibile nel calendario internazionale dei giochi”.