Home » Oxygen Esports: rebranding

Oxygen Esports: rebranding

Arriva una nuova identità visiva

di Alessandra Rizzo
Oxygen Esports

1 min. di lettura

Oxygen Esports, organizzazione di esports con sede nel New England, ha svelato il nuovo rebranding che mira a rinnovare completamente la propria identità visiva.

Il nuovo logo mantiene il verde come colore principale, ma cambia la tonalità in una sfumatura più pastello. La base del logo è un simbolo X che, secondo Oxygen, collega l’azienda al marchio Boston Breach e rappresenta anche il centro del simbolo della “tempesta” nel logo, che è stato progettato appunto per assomigliare a un uragano o una tempesta.

Murph Vandervelde, cofondatore e presidente di Oxygen Esports, ha commentato:
“Riteniamo che il nostro nuovo branding rappresenti quanto siamo cresciuti e inoltre collega i nostri nuovi franchise, il Boston Breach e il Boston Uprising, a Oxygen.

Dai nostri umili inizi come piccola realtà emergente in Rocket League e Rainbow Six, fino ad oggi, competiamo nelle leghe di esports più ambite al mondo contro organizzazioni di primo livello ed è stato un viaggio incredibile.”

L’organizzazione possiede il Boston Uprising nell’Overwatch League e il Boston Breach nella Call of Duty League. Oltre a questi, schiera squadre in Rocket League, Rainbow Six: Siege, Valorant e Apex Legends. Oxygen Esports si unisce a una lunga lista di aziende esports che stanno rinnovando il proprio brand nel 2023, come Dplus KIA, Misfits Gaming e LOS, tra gli altri.

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo Misfits: Una nuova identità