Home » Sony PlayStation e Microsoft: intesa decennale per Call of Duty

Sony PlayStation e Microsoft: intesa decennale per Call of Duty

Cod su PlayStation, è nero su bianco

di Davide E. Nappi
Sony PlayStation

2 min. di lettura

Sony Playstation e Microsoft hanno annunciato un accordo decennale per garantire che Call of Duty continui ad essere disponibile sulle console PlayStation dopo l’acquisizione di Activision Blizzard.

Ciò include anche ovviamente tutti i futuri dispositivi PlayStation.
L’annuncio è stato fatto da entrambe le aziende sui social media.

“Abbiamo il piacere di annunciare che Microsoft e PlayStation hanno firmato un accordo vincolante per mantenere Call of Duty su PlayStation dopo l’acquisizione di Activision Blizzard”, ha scritto il responsabile di Xbox, Phil Spencer, in un post sui social media.

“Non vediamo l’ora di un futuro in cui i giocatori di tutto il mondo abbiano più scelta per giocare ai loro giochi preferiti”.

Sony va così ad aggiungersi a Nintendo, Nvidia, la piattaforma Steam di Valve e molti altri che hanno firmato accordi con Microsoft per garantire che Call of Duty rimanga disponibile sulle rispettive piattaforme, rendendo così di fatto nulla una delle preoccupazioni che spingevano alcune autorità di regolazione a dubitare che la compravendita Microsoft – Activision Blizzard mettesse in pericolo la libera concorrenza di mercato.

È difficile ora immaginare che qualsiasi agenzia di regolamentazione governativa in qualsiasi paese possa opporsi all’accordo da 69 miliardi di dollari.

Al momento ci sono ancora alcuni paesi da parte dei quali si attende l’approvazione, tra cui Regno Unito, Canada, Australia e Nuova Zelanda, ma con la scadenza dell’acquisizione fissata per il 18 luglio, i prossimi accadimenti saranno determinanti per la riuscita dell’acquisizione.

Questa partnership tra Sony Playstation e Microsoft rappresenta un passo significativo per garantire la continuità del franchise di Call of Duty sui dispositivi PlayStation e offrire ai giocatori un’assicurazione importante sul futuro del titolo.