Home » BLAST apre le candidature per le location degli eventi 2024

BLAST apre le candidature per le location degli eventi 2024

Possibilità di impatti economici di oltre 22 milioni di euro

di Davide E. Nappi
BLAST live

2 min. di lettura

BLAST, organizzazione di tornei esports, ha avviato un processo formale di selezione delle location per i suoi principali eventi di esports nel 2024.

Ha annunciato che lavorerà con le località interessate per discutere di più di cinque opportunità di hosting, includendo la serie di Counter-Strike Premier e il circuito Rainbow Six.

Bisogna considerare che BLAST ha organizzato anche gli eventi EPIC Games’ Fortnite Champion Series (FNCS) nel 2023, oltre a ospitare i propri CS:GO Major, come il BLAST.tv Paris Major. In passato, BLAST ha anche organizzato eventi di Apex Legends, Valorant e Dota 2.

James Woollard, Responsabile delle Soluzioni Commerciali presso BLAST, ha dichiarato in un annuncio che gli eventi BLAST precedenti hanno generato impatto economico di oltre 22 milioni di euro per le località ospitanti. Ha sostenuto che più del 60% dei partecipanti a questi eventi proviene da fuori città.

L’organizzatore del torneo ha precedentemente tenuto eventi a Parigi, Madrid, Londra, Copenaghen, Lisbona e Washington D.C.

“BLAST ha costruito una reputazione di eventi ‘arena’ di livello mondiale che producono impatti tangibili per la destinazione ospitante ed esperienze emozionanti per i fan”, ha commentato Woollard.

“Le destinazioni ospitanti hanno tratto beneficio da impatti economici, dalla fanbase globalmente appassionata di esports, dalla maggiore esposizione internazionale e dall’esposizione di contenuti premium e trasmissioni che mostrano la destinazione ospitante a decine di milioni di spettatori. Con il 2024 all’orizzonte, che si prospetta come uno dei nostri anni più grandi e migliori, siamo alla ricerca di ulteriori opportunità per creare eventi incredibili in location di primo piano in tutto il mondo.”

BLAST non è l’unico importante organizzatore di tornei a sottolineare l’impatto economico dell’organizzazione di eventi di esports. Ad esempio, Riot Games e la città di Raleigh, Carolina del Nord, hanno riportato che le LCS Spring Finals del 2023 hanno generato un impatto economico diretto di 1,6 milioni di dollari per la città. Ne abbiamo parlato nel dettaglio qui.