Home » ESI Hall of Fame 2023: l’ IESF sarà Presenting Partner

ESI Hall of Fame 2023: l’ IESF sarà Presenting Partner

Si terrà il 28 novembre a Busan

di Davide E. Nappi
ESI Hall of Fame 2023

2 min. di lettura

La più importante rivista a tema esports con sede nel Regno Unito, Esports Insider (ESI), ha annunciato di aver avviato una partnership con la International Esports Federation (IESF) per l’edizione 2023 della cerimonia di premiazione ESI Hall of Fame.

La cerimonia di quest’anno si terrà al World Esports Summit a Busan, in Corea del Sud, la sera del 28 novembre, e IESF sarà il presenting partner.

L’ edizione dello scorso anno del World Esports Summit ha visto la partecipazione di 150 delegati e 40 relatori provenienti da vari settori, tra cui l’esports, lo sport, global brand e istituzioni.

Durante la cerimonia dell’Hall of Fame 2023 saranno consegnati quattro premi:

  • Hall of Famer
  • Rising Industry Star
  • Community Champion
  • Youth Champion.

In particolare quest’ultimo intende premiare i content creator o le personalità del settore che ispirano i giovani a partecipare all’ecosistema esports, a qualsiasi livello e nelle sue svariate forme.

I vincitori di quest’anno si aggiungeranno alla lista degli Hall of Famer che finora conta 14 personalità, tra cui Jason Lake (fondatore e CEO di Complexity Gaming), Heather ‘sapphiRe’ Garozzo (ex-osservatore di Counter-Strike e fondatrice di Raidiant), Mike Sepso (CSO di ESL FACEIT Group) e Sue ‘Smix’ Lee (VP del talent management presso RTS).

La partnership dell’ IESF con ESI è la seconda nel giro di pochi  mesi. A ottobre infatti la federazione ha partecipato come partner alla conferenza aziendale esports ESI London.

Il Principe Faisal dell’Arabia Saudita è l’attuale presidente dell’IESF, nonché CEO e fondatore della Saudi Esports Federation e vicepresidente della Global Esports Federation. Inoltre, è il leader de facto dell’annunciata Esports World Cup (precedentemente conosciuto come Gamers8). L’Esports World Cup è finanziata dal Public Investment Fund (PIF) dell’Arabia Saudita, che possiede ESL FACEIT Group, Savvy Games Group e altre importanti multinazionali del settore.

Leggi di più sul maxi-progetto saudita nel nostro articolo Savvy Games Group compra tutto: investimento da 265 milioni di dollari in VSPO