Home » 100 Thieves al centro di ristrutturazioni interne

100 Thieves al centro di ristrutturazioni interne

L'azienda tornerà a concentrarsi principalmente sul core business

di Fabio Ferraro
100 Thieves al centro di ristrutturazioni interne

2 min. di lettura

Il team statunitense di esport e gaming 100 Thieves ha dato il via ad una serie di licenziamenti e ristrutturazioni interne per concentrarsi nuovamente sul proprio core business.

Il presidente di 100 Thieves John Robinson ha condiviso tramite X che l’obiettivo è “fare meno, meglio“. Di conseguenza, l’organizzazione ha scorporato il marchio di bevande energetiche Juvee e lo studio di sviluppo di giochi, licenziando una parte del suo personale.

 

La società nordamericana ha attraversato un periodo di crescita costante tra il 2020 e il 2022, con la società che ha compiuto diversi grandi passi, diversificando al tempo stesso le sue operazioni.

Le iniziative più importanti dell’azienda sono state l’acquisizione del marchio di periferiche Higround, la creazione di uno studio di sviluppo di giochi e il lancio di un marchio di bevande energetiche chiamato Juvee.

Tuttavia, poiché lo stato attuale del settore degli esport è cambiato, gestire contemporaneamente diverse iniziative ad alto costo si è rivelato difficile per l’organizzazione.  Tra i  recenti licenziamenti di 100 Thieves si includono quello del responsabile dei contenuti di Esports, Andrew White e quello che riguarda il responsabile della strategia social Micah Kulish, oltre ad un gran numero di altri dipendenti. Il numero totale di persone licenziate non è stato reso noto, ma dovrebbe ammontare a circa il 20% del totale.

 

 

In precedenza, 100 Thieves ha effettuato diversi cicli di tagli e licenziamenti, essendo questo il terzo grande ciclo di licenziamenti avvenuto in due anni. I membri del team dei contenuti sono stati licenziati nel luglio 2022 e un altro round di licenziamenti si è verificato nel gennaio 2023.

100 Thieves ha incassato 35 milioni di dollari nel 2019 e 60 milioni di dollari nel 2021. Parlando in un comunicato stampa sul finanziamento del 2021, Matthew ‘Nadeshot’ Haag, fondatore e CEO di 100 Thieves , ha dichiarato: “100 Thieves ora ha il capitale per lanciare e acquisire nuove aziende che so che la nostra comunità amerà”.

Il presidente e direttore operativo dell’azienda, John Robinson, si è rivolto a X per spiegare la situazione, affermando che la crescita del business di 100 Thieves semplicemente non ha tenuto il passo con la crescita dell’organizzazione e che l’azienda semplicemente non può più permettersi di sostenere i costi di un sistema così grande.

 

Di conseguenza, entrambe le sezioni Juvee e Game Dev di 100 Thieves diventeranno società separate e indipendenti

Robinson ha condiviso quanto segue su X, concludendo così il suo pensiero sull’argomento: “Non abbiamo tutte le risposte oggi, questo è solo l’inizio di un nuovo capitolo. Questi cambiamenti aiuteranno 100 Thieves a diventare un’azienda più sana in modo da garantire i nostri investimenti e la nostra attenzione sulla parte più importante della nostra attività: il nucleo”.

Abbiamo parlato anche precedentemente delle difficoltà economiche del team, ad esempio in merito alle perdite del loro team di COD.