Home » GODSENT: il calciatore Pontus Jansson diventa comproprietario

GODSENT: il calciatore Pontus Jansson diventa comproprietario

Il giocatore del Malmö FF contribuirà a supportare il team

di Fabio Ferraro
GODSENT: il calciatore Pontus Jansson diventa comproprietario

2 min. di lettura

Il club svedese GODSENT ha annunciato che il calciatore svedese Pontus Jansson è entrato a far parte dell’organizzazione in qualità di comproprietario.

Jansson entra nella società partecipando ad un ciclo di investimenti in corso. Pontus è uno dei giocatori di calcio svedesi più famosi, nonché capitano della squadra di calcio svedese Malmö FF, militante nell’Allsvenskan, la massima divisione del campionato svedese.

Quest’anno il calciatore è tornato nella città natale di Godsent, Malmö, dopo aver giocato nel corso delle precedenti quattro stagioni in qualità di capitano del Brentford United e dunque in Premier League. Il Malmö FF è la squadra di maggior successo nella storia svedese e in questa stagione ha riconquistato il primo posto della classifica per la 23esima volta, vantando Pontus come uno dei motivi del proprio successo. In passato ha giocato anche per il Torino e il Leeds United.

Jansson è un grande fan di Counter-Strike ed è un volto familiare per i fan svedesi. La sua presenza sarà di enorme beneficio per l’organizzazione e contribuirà con il supporto del management e della squadra principale, condividendo le proprie esperienze di atleta professionista.

L’ingresso di Pontus in Godsent rappresenta un’ottima notizia per il Counter-strike svedese, coinvolto recentemente da una forte rinascita nel panorama locale, sottolineata dalla scelta di roster completamente svedesi nelle maggiori competizioni. Godsent intende riportare il Counter-Strike svedese ai vertici assoluti del mondo, mantenendo la propria base nel sud della Svezia.

 

Attualmente GODSENT non ha condiviso ulteriori notizie sul coinvolgimento di Jansson nella gestione complessiva della società o eventuali dettagli finanziari dell’accordo.

Jansson si unisce a un elenco sempre lungo di calciatori coinvolti nel settore degli esport, fra cui rientrano anche Gerard Piqué, proprietario di KOI con Ibai Llanos , Sergio Agüero , fondatore di  KRÜ Esports  nel 2020 e Virgil Van Dijk, azionista di Tundra Esports, solo per citarne alcuni.

Godsent sta vivendo un periodo di crescita in questo momento, testimoniato dagli accordi commerciali stretti con aziende del calibro di Philips OneBladeSamsung Odyssey e Coolbet annunciati durante il corso dell’anno. Inoltre, ha creato un torneo aziendale di CS:GO chiamato Ideon Games.