Home » 100 Thieves vende Juvee a Sprecher Brewing

100 Thieves vende Juvee a Sprecher Brewing

Verso una dimensione organizzativa più sostenibile

di Davide E. Nappi
100 thieves Juvee

1 min. di lettura

La rinomata organizzazione di esports nordamericana 100 Thieves ha venduto l’azienda di bevande energetiche Juvee alla birreria statunitense Sprecher Brewing.

In un affare il cui valore non è stato reso pubblico, la produzione di Juvee sarà trasferita alla sede principale di Sprecher a Greater Milwaukee. Tutti i dipendenti attuali di Juvee, inclusi i co-fondatori, saranno impiegati dalla nuova proprietà. Sam Keene, co-fondatore di Juvee, assumerà il ruolo di Chief Marketing Officer per l’intera gamma di bevande di Sprecher. L’accordo prevede anche l’espansione del team a 150 persone.

Lanciata nel 2022 dal CEO Matthew ‘Nadeshot’ Haag insieme a Sam Keene, Juvee era il risultato degli sforzi di diversificazione delle revenue attuato dal Team. Tuttavia, nel novembre 2023, 100 Thieves ha annunciato un piano di licenziamenti cui ora ha fatto seguito la cessione di Juvee e dello studio di sviluppo dell’azienda.

L’azienda ha spiegato che è stato necessario per adeguarsi ad una dimensione organizzativa più sostenibile.

John Robinson, Presidente e COO di 100 Thieves, ha dichiarato:
“Juvee ha avuto un incredibile primo anno come parte di 100 Thieves, e siamo entusiasti che abbia trovato una nuova casa e un partner in Sprecher che consentirà loro di raggiungere nuove vette.”

 

Potrebbe interessarti anche il nostro articolo 100 Thieves: “Il Team COD ci è costato oltre 2 milioni”