Home » True Gamers si espande in Arabia Saudita

True Gamers si espande in Arabia Saudita

L'azienda di sale giochi esportive investe 45 milioni di dollari

di Valentina Fontana
True Gamers

2 min. di lettura

True Gamers, la rete di sale giochi esportive, espande la propria presenza in Arabia Saudita grazie a un accordo con il CEO di Falak, Nawaf Albishri. Grazie ad un investimento di 45 milioni di dollari, l’obiettivo è aprire 150 nuove sale giochi nel paese.

True Gamers ha ceduto i diritti del main franchising del proprio business in Arabia Saudita a Nawaf Albishri, CEO di Falak, società di investimenti. L’accordo prevede un investimento di 45 milioni di dollari per aprire 150 nuove sale giochi, sfruttando un mercato che conta circa 21 milioni di giocatori, pari al 58% della popolazione, secondo Standard Insights. L’obiettivo principale è rendere l’esport più accessibile ai cittadini sauditi..

Fondata nel 2019, l’azienda gestisce attualmente cinque sale giochi esportive negli Emirati Arabi Uniti. Con una base di clienti mensili di circa 300.000 persone, l’azienda ha recentemente raccolto 13,5 milioni di dollari per espandersi nella regione del Medio Oriente e Nord Africa (MENA).

L’accordo rientra nella Vision 2030 dell’Arabia Saudita, un programma che mira a far diventare il paese un leader economico attraverso anche e soprattutto il settore dell’intrattenimento. Negli ultimi anni, l’Arabia Saudita ha ampliato il proprio interesse per l’esport attraverso diverse azioni di mercato, compresa la formazione dell’ESL FACEIT Group, l’acquisto di quote in diversi importanti sviluppatori di giochi e l’annuncio dell‘Esports World Cup.

Nawaf Albishri, CEO di Falak, ha parlato dell’intenzione di portare l’esport in Arabia Saudita, affermando che ” il mix unico di intrattenimento, tecnologia e tornei esportivi di True Gamers si integra perfettamente con la comunità di giocatori sauditi.”

Vlad Belyanin, CPO e co-fondatore di True Gamers, ha dichiarato che l’espansione dell’azienda in Arabia Saudita giocherà un ruolo chiave nel far crescere l’industria dell’esport nel paese.