Home » Mkers rinnova con Randstad Italia

Mkers rinnova con Randstad Italia

Impegno per innovazione, inclusività e crescita nell’esport

di Valentina Fontana
Mkers Randstad Italia

3 min. di lettura

Mkers e Randstad Italia celebrano con entusiasmo il rinnovo della loro partnership, che da due anni si protrae con successo, tra attività in collaborazione ed innovazione.

Il terzo anno insieme si prospetta ancora più ambizioso, consolidando un legame già affermato nel dinamico mondo dell’e-sport e del gaming. Randstad Italia conferma la propria fiducia come sponsor di maglia ufficiale del nuovo team di Rainbow Six che, forte dei risultati ottenuti lo scorso anno a livello mondiale, è attualmente attivo su circuiti internazionali come il Malta Cyber Series e il South Breach Open Qualifier.

La sinergia tra gaming e tecnologia si rafforza ulteriormente con la partecipazione a importanti eventi gaming in Italia, unendo il gioco e l’innovazione in un’esperienza unica in grado di generare lead in target con le esigenze di Randstad Technologies, la divisione specializzata dedicata completamente a tutto il mondo dell’information technology. Una delle novità della partnership di quest’anno è l’introduzione di un’academy femminile, dedicata esclusivamente a professioniste donne. Un’iniziativa che mira a includere un sempre maggior numero di ragazze nel mondo videoludico, promuovendo la diversità e la rappresentanza femminile in questo ambiente.

 

La volontà è quella di rendere il settore degli e-sports sempre più stimolante ed inclusivo, con una comunità di gaming più equa e variegata.

«Grazie alla sinergia con Mkers, Randstad continua ad essere presente e ad investire nel panorama degli esports, un settore in continua crescita, con una forte attenzione verso il tema della formazione e della crescita delle competenze dei talenti – dichiara Marco Napoli, Head of Randstad Technologies – Lo sviluppo individuale e l’acquisizione di skills professionali sono indispensabili nel gaming come in ogni settore lavorativo. Sottolineo perciò il nostro impegno a coinvolgere sempre più persone in attività formative e a incontrare quanti più talenti possibili negli eventi organizzati in collaborazione con Mkers. Queste iniziative mirano a costruire un ponte tra il mondo del gaming e le opportunità professionali nel settore IT, e ci permettono di sostenere giovani talenti in crescita.»

«La formazione rimane al centro della sinergia tra Mkers e Randstad – commenta Thomas de Gasperi, Presidente Mkers S.p.A. – con l’introduzione di nuove masterclass e workshop focalizzati sull’utilizzo del gaming come linguaggio innovativo, capace di agevolare l’apprendimento di nuove abilità.»

La partnership è un solido legame che va ben oltre la sponsorizzazione, è una collaborazione basata sulla fiducia reciproca e sull’obiettivo comune di eccellenza. Con il rinnovo per un altro anno, Mkers e Randstad Italia si impegnano a generare un impatto sociale positivo, portando avanti progetti orientati all’inclusività e all’innovazione sia nell’ambito lavorativo, sia nel dinamico mondo degli esports. Il 2024 si prospetta come un anno ricco di iniziative e innovazioni, con l’hackathon tra le prime attività in programma per scoprire nuove opportunità tecnologiche.

Il roster schierato da Mkers che ha preso parte a competizioni di risonanza mondiale durante lo scorso anno annoverava nomi del calibro di Luigi “Gemini” Ferrigno, Dario “Reaz” Pedrini, Byron “Blur” Murray, Alexandre “Blaz” Thomas e Persic “Melo” Leon. Il team, che presenta oggi la jersey ufficiale, è pronto a confrontarsi con il nuovo panorama esportivo internazionale: prima tappa Major Qualifier.