Home » Twitch bannato in Turchia. KICK si riabilita

Twitch bannato in Turchia. KICK si riabilita

La National Lottery Administration mette al bando le stream di gioco d'azzardo

di Davide E. Nappi
Twitch Turchia

2 min. di lettura

La piattaforma di streaming live più popolare del mondo, Twitch, di proprietà di Amazon, è stata recentemente messa al bando in Turchia dall‘Amministrazione della Lotteria Nazionale del Paese. A quanto pare la causa è da ricercarsi nelle tante stream che hanno come contenuto principale il gioco d’azzardo.

Il 23 febbraio, il giornalista turco Ibrahim Haskoloğlu attraverso il proprio profilo X (ex Twitter), aveva confermato che il ban alla piattaforma avrebbe avuto a che fare con problemi collegati alle stream di gioco d’azzardo. Il ban è arrivato solo due giorni dopo che la Turchia aveva bloccato la piattaforma di streaming concorrente, KICK, per motivi simili.

Twitch aveva precedentemente ricevuto critiche per le attività di gioco d’azzardo trasmesse dai propri creator. In risposta a queste crescenti critiche avanzate da parte di noti streamer, Twitch ha aggiornato la propria politica sul gioco d’azzardo, vietando la trasmissione di siti con slot, roulette o giochi di dadi. Siti con licenza negli Stati Uniti, nonché quelli focalizzati su poker, scommesse sportive e fantacalcio, non sono stati colpiti dall’aggiornamento della policy..

A differenza di Twitch, KICK ha rimosso del tutto i contenuti legati al gioco d’azzardo sulla propria piattaforma turca ed è riuscita a riabilitarsi appena ieri, 26 febbraio Al momento della stesura dell’articolo, Twitch non ha comunicato di aver intrapreso simili contromisure e rimane quindi vietato.

Vi terremo aggiornati su eventuali ulteriori sviluppi.

Leggi anche il nostro articolo Partner Plus: Twitch offre il 70-30 agli streamer. Paura di Kick?