Home » Italian Gaming Expo & Conference

Italian Gaming Expo & Conference

Prima edizione a Roma

di Davide E. Nappi
Italian Gaming Expo

2 min. di lettura

Il 18 e il 19 aprile, presso il Palazzo dei Congressi di Roma, si svolgerà la prima edizione dell’ Italian Gaming Expo & Conference (IGE).

Sono previste più di 35 sessioni di interventi  da parte di oltre 130 speaker provenienti da più Paesi d’Europa e del mondo.
Saranno presenti oltre 50 aziende, tra partner ed espositori, ed anche rappresentanti delle istituzioni di Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Coni, Agcom, Ministero degli Interni, Masaf, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Europol, Interpol, e Governo e Parlamento italiani.

Interverranno anche rappresentanti di enti regolatori, come la UK Gambling Commission e la Malta Gaming Authority, ed enti internazionali, come l’International Master of Gaming Law (IMGL), l’International Association of Gaming Regulators (IAGR), la United Lotteries for Integrity in Sports (ULIS).

La manifestazione vuole essere un evento B2B per approfondire le principali tematiche ed affrontare i principali problemi dell’industria del gaming in Italia e definire delle linee guida per un approccio sostenibile al mercato, oltre che – spiegano gli organizzatori – dare risalto e risonanza ad un mercato che viene a volte sottovalutato.

Simona Clarisio, responsabile dell’evento, ha commentato:
«Per questo a IGE si parla di futuro sostenibile: perché al centro di ogni sviluppo c’è proprio la protezione dei consumatori e il ruolo che la tecnologia è in grado di svolgere oggi in questo senso. Tutti temi ampiamente affrontati in questi due giorni».

A impreziosire ulteriormente l’evento, farà il su debutto la prima edizione degli Italian Gaming Awards (IGA): una serata speciale per premiare le eccellenze del gaming italiano e le best practices nel settore.

La consegna dei premi avverrà durante una serata di Gala presso Spazio Novecento, tra musica, intrattenimento e buona cucina. Le votazioni sono state eseguite da una giuria di esperti che ha riunito professionisti del settore di livello internazionale, accademici, studiosi, per un totale di 18 giudici che hanno selezionato le migliori realtà su un totale di 86 candidature pervenute per 20 categorie.